incendio deposito di messinaservizi

Incendio deposito MessinaServizi: area potenzialmente contaminata a Pistunina. L’ordinanza

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Area potenzialmente contaminata in via Calispera, a Pistunina, Messina, in prossimità del deposito ex “Decon”, attualmente gestito da MessinaServizi Bene Comune, dove lo scorso 8 luglio si è verificato un incendio, si sospetta di natura dolosa. Il Comune di Messina ha emanato un’ordinanza contenente alcuni divieti vigenti nell’area in cui si stanno portando avanti tutte le verifiche necessarie a valutare l’eventuale contaminazione della zona.

Lo scorso 8 luglio 2022 un incendio ha interessato il deposito di MessinaServizi Bene Comune, causando la combustione di diversi materiali in plastica, come i contenitori per la raccolta differenziata e similari. La preoccupazione è che questo possa aver causato un rilascio di contaminanti atmosferici, con possibile ricaduta di particolato (fall out) sulle aree circostanti. Già nell’immediato, la Partecipata Comunale ha incaricato il Laboratorio Ambiente e Sicurezza S.r.l., certificato “ACCREDIA”, di avviare le opportune indagini ambientali ed ha attivato le misure precauzionali al fine di evitare la contaminazione del sito.

In virtù del “principio di precauzione”, il Comune di Messina ha quindi disposto alcuni divieti per contenere possibili rischi. Si tratta, in particolare, dei divieti di: attingimento di acque di ruscellamento e superficiali; pascolo e delle ulteriori attività silvo-pastorali;  produzione e raccolta di prodotti agroalimentari, compresi i foraggi; caccia; raccolta funghi, piante edibili e lumache. L’area interessata dai divieti riguarda un raggio di circa 3km dal punto dell’incendio.

Qui l’ordinanza con la mappa della zona interessata.

(91)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.