Primo piano di Libero Gioveni - Consigliere comunale a Messina per il PD

Gioveni su assunzioni Vigili Urbani di Messina: «Si possono prendere tutti»

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Il consigliere comunale e capogruppo di Fratelli d’Italia Libero Gioveni avanza la proposta, all’Amministrazione di Messina, di assumere tutti i vigili urbani concorsisti.

La richiesta arriva dopo aver saputo la cifra delle risorse del Decreto del Fondo per la Sicurezza Urbana destinate a Messina. «Con i 2 milioni di euro del Decreto Sicurezza – scrive Libero Gioveni, in una nota ufficiale – si possono assumere tutti, compresi 12 idonei».

Le risorse per la Sicurezza Urbana di Messina

Secondo Gioveni, quindi, le risorse economiche – nello specifico, 2 milioni e 5.068 euro – basterebbero per assumere oltre ai 46 vigili urbani vincitori del concorso anche i 12 idonei.  «Adesso che è ufficiale la cifra esatta delle risorse del Decreto del Fondo per la Sicurezza Urbana destinate a Messina, sarebbe autolesionistico lasciare a casa qualcuno dei vigili concorsisti, anche perché ricordo che in graduatoria, oltre ai 46 vincitori, vi sono altri 12 idonei

Calcolatrice alla mano – prosegue Gioveni – i 2 milioni di euro risulterebbero sufficienti sia per prorogare il contratto in scadenza il 13 agosto delle 46 unità, sia per assunzione i 12 aspiranti agenti idonei nella vigente graduatoria. Tante, troppe sono, come è noto, le incombenze (che per brevità evito di elencare) che gravano nella nostra città in materia di sicurezza, viabilità e ordine pubblico che giustificherebbero il pieno utilizzo di tutte le risorse umane disponibili. Auspico, pertanto, da parte dell’Amministrazione – conclude Gioveni – l’adozione di un provvedimento unico, previa interlocuzione con la Prefettura, che consenta di rimpinguare il Corpo di Polizia Municipale attraverso il reclutamento di tutte le risorse umane potenzialmente reperibili».

(7)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.