Galleria Telegrafo, vertice in Prefettura: il Cas al lavoro per il ripristino degli impianti

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Nuovo vertice in Prefettura a Messina per il Comitato Operativo per la Viabilità (COV): al centro dell’incontro le operazioni per la riapertura della Galleria Telegrafo, chiusa dalla notte del 24 dicembre a causa di un incendio che ha interessato un mezzo pesante. Ecco come si sta procedendo.

I fatti sono noti. Nella notte del 24 dicembre un tir ha preso fuoco all’interno della Galleria Telegrafo, sull’autostrada A20 Messina-Palermo. Da allora la tratta è chiusa; resta aperta solo una corsia destinata ai mezzi d’emergenza. Eseguite alcune attività di monitoraggio e coordinamento, il COV si è riunito in Prefettura per valutare il da farsi. Si sta intervenendo, spiegano dal Comitato, su diverse direttrici.

Per quel che riguarda la riapertura della Galleria Telegrafo, il CAS sta attualmente lavorando con diverse ditte con l’obiettivo di riabilitare gli impianti danneggiati e definire le indagini sulle condizioni strutturali determinatesi a seguito dell’incendio. Non c’è ancora un cronoprogramma degli interventi, e quindi una data per il ritorno alla normale viabilità. Maggiori informazioni si avranno infatti una volta ricevuti gli esiti di laboratorio dei carotaggi effettuati.

Dato che, con la chiusura della Galleria Telegrafo, gli automobilisti sono stati “dirottati” su strade alternative, in particolare sulla statale 113, che attualmente sta subendo le maggiori criticità, è stato raccomandato ai sindaci dei Comuni interessati di disporre il divieto di sosta lungo i tratti di attraversamento urbano della predetta arteria statale.

Si sta intervenendo, infine, su un altro fronte, quello della comunicazione e dell’informazione riguardanti il traffico. ANAS e CAS si sono impegnati, come richiesto dal COV, a potenziare la messaggistica con circostanziati avvisi agli utenti sia in ambito autostradale che lungo i percorsi alternativi. In tale attività informativa, sono state coinvolte anche le compagnie di traghettamento che stanno curando con particolare attenzione l’informazione ai mezzi pesanti per i quali l’unica viabilità alternativa, in direzione Palermo, è rappresentata dall’autostrada A18 (ME-CT), verso Catania e, poi, dalla A19 (CT-PA), in direzione Palermo.

Maggiori informazioni si avranno quindi nelle prossime ore. All’incontro del COV hanno preso parte il Vice Sindaco del Comune di Messina, il Sindaco del Comune di Villafranca Tirrena, la Polizia Stradale, l’Arma dei Carabinieri, i Vigili del Fuoco, la Polizia Metropolitana, la Polizia Municipale di Messina, il CAS e l’ANAS.

(387)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.