Galleria San Jachiddu, lunghe code in direzione Giostra. Laimo: «Auto imbottigliate»

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Un’altra mattinata di attesa e di tanta pazienza per gli automobilisti messinesi. A partire dalle 08.30 di oggi, martedì 16 novembre, lunghe code di veicoli hanno sommerso la Galleria San Jachiddu, in direzione viale Giostra.

«Le auto sono rimaste letteralmente imbottigliate nel tunnel cittadino» spiega il consigliere della V Municipalità, Franco Laimo. La situazione all’interno della Galleria San Jachiddu tiene in ostaggio non solo i residenti, ma anche chi si ritrova costretto a passarci ogni mattina e contribuisce alla formazione di incolonnamenti che sempre di più paralizzano la viabilità cittadina.

Inoltre, nelle ultime settimane è diventata sempre più evidente la necessità di interventi di manutenzione, vista la scarsa illuminazione e le infiltrazioni d’acqua ma anche la presenza di fitta vegetazione e di avvallamenti che ricoprono il tratto di tangenziale.

«L’ormai ampliata antropizzazione del territorio della quinta municipalità – scrive Laimo –, comporta e di conseguenza necessita, importanti accorgimenti sulla viabilità stessa, tutto ciò in considerazione anche del fatto dello strategico snodo autostradale di Giostra».

Il traffico, come spiega il Consigliere della V Circoscrizione, non riguarda però soltanto la Galleria San Jachiddu. «Quotidianamente – continua – si registrano lunghissime code anche in altre zone del territorio: Via Nuova Panoramica, Viale Regina Elena, Viale della Libertà, Viale Annunziata, Viale Giostra, quest’ultimo soprattutto nei giorni in cui ricade il mercato rionale».

Sul posto stamani anche una volante dei vigili urbani, al fine di ripristinare il regolare deflusso veicolare, ma rimangono tanti disagi per gli automobilisti.

(374)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.