alessandro silipigni

Fundraising, il messinese Alessandro Silipigni tra i candidati all’ASSIF Prize

Pubblicato il alle

4' min di lettura

C’è anche il messinese Alessandro Silipigni tra i candidati all’ASSIF Fundraising Prize, il premio dedicato ai professionisti del dono, che mettono la propria capacità e creatività al servizio di una o più cause con l’obiettivo di promuovere la raccolta di fondi. Tra le caratteristiche e le competenze principali che un fundraiser deve avere ci sono la creatività, la motivazione, l’innovazione, la dedizione, il change management e il capacity building. Vediamo chi sono gli altri concorrenti e di cosa si tratta esattamente.

L’ASSIF è l’Associazione Italiana Fundraiser, nata nel 2000 per diffondere la cultura e la conoscenza del fundraising – la raccolta fondi in Italia, rappresentando e favorendo la crescita dei professionisti del settore. Quest’anno l’organizzazione ha dato vita al Fundraising Prize per premiare i professionisti del settore che si sono distinti maggiormente. Tra i candidati, cinque sono siciliani: la consulente Nadia La Torre, la Direttrice di ASLTI Ilde Vulpetti e la Vice Presidente e Fundraiser di Mercy In Action Suor Maria Caudullo sono candidate al Premio Dedizione; il responsabile fundraising di Autismo Onlus Danilo Rizzo al Premio Innovazione e il messinese Alessandro Silipigni al Premio Creatività.

Ma chi è Alessandro Silipigni? Di lui, l’associazione dice: «Classe ’72, Musicista, Comunicatore e Fundraiser, ma anche Speaker radiofonico, videomaker, compositore. La sua creatività sta nella musica che arrangia, vestendo progetti innovativi da raccontare su tutto il territorio nazionale. La musica di Alessandro è strumento di racconto che fa la differenza nel costruire la relazione con il donatore, a cui la musica regala bellezza». Silipigni arriva al Non Profit dalla comunicazione e, più in particolare, dal mondo delle immagini e della musica. Succede quando gli viene chiesto in dono un videomusicale. «Questa esperienza – si legge sul sito Candidati 2022 – ASSIF Fundraising Prize – è per lui opportunità di conoscenza, si trasforma in desiderio di cambiare e di sentirsi parte di un progetto costruito per l’altro. Da quel giorno il Non Profit non lo ha più mollato e lui non ha più mollato il Non Profit».

Fundraising To Say e ASSIF Prize: come funziona

A votare e scegliere il vincitore per ciascuna categoria dell’ASSIF Prize saranno i soci dell’Associazione. Coloro che otterranno il maggior numero di preferenze riceveranno ufficialmente il riconoscimento durante la cerimonia di premiazione che si svolgerà sabato 3 settembre 2022 a Giardini Naxos, nell’ambito della prima edizione di Fundraising To Say – Il Forum dei Professionisti del Dono.

Cos’è Fundraising To Say? Si tratta di un evento itinerante che ha scelto come sua prima tappa la Sicilia, con un programma che regala – grazie al supporto di oltre 30 partner – 40 speech di autorevoli professionisti sul tema della comunicazione per il Non Profit e 16 workshop per conoscere meglio la raccolta fondi. L’evento vuole generare un cambiamento nel Non Profit, favorendo un networking trasversale tra i diversi protagonisti di questo settore, ed invitando a Fundraising To Say associazioni ed enti del Terzo Settore, volontari, fundraiser, comunicatori sociali, consulenti, giornalisti, creativi, brand e digital manager, docenti e studenti, e tutti coloro che in ogni forma partecipano alla realizzazione di attività al fianco e per il Non Profit nel in Italia.

L’elenco degli speaker che interverranno, il calendario dei workshop, il modulo d’iscrizione e tutte le informazioni utili sono disponibili sul sito web.

 

(193)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.