Eruzione Stromboli, «un evento esplosivo maggiore rispetto all’ordinario»

Pubblicato il alle

1' min di lettura

A comunicare l’eruzione dello Stromboli è l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) che ha registrato «un evento esplosivo – dice la nota ufficiale – maggiore rispetto all’ordinario.

L’evento ha prodotto una significativa missione di materiale che ha superato la terrazza craterica rotolando lungo la Sciara del Fuoco. A causa della copertura nuvolosa le osservazioni sono molto limitate».

La nuova eruzione dello Stromboli

L’eruzione dello Stromboli è stata registrata alle 19:09 di sabato 11 settembre, come riporta il bollettino dell’INGV. «Alle ore 19:09 la rete sismica dell’Isola di Stromboli ha registrato un evento sismico, collegato ad una esplosione, di ampiezza decisamente superiore alla media delle ampiezze degli eventi registrati di recente.

Questo evento sismico è stato seguito dopo circa 1 minuto da un altro evento di ampiezza elevata e da altri di minore ampiezza.
Dopo il primo evento, il segnale sismico si è mantenuto a livelli elevati per circa 3.5 minuti a causa dei fenomeni di rotolamento dei prodotti emessi.

Alle 19:13 l’ampiezza media del segnale sismico si è riportata sui livelli medio bassi che avevano preceduto l’evento. Non si osservano variazioni significative nel numero e nell’ampiezza degli eventi VLP. I segnali delle reti di monitoraggio delle deformazioni del suolo, GNSS e clinometrica, non mostrano variazioni significative».

(Foto dell’eruzione di maggio 2021)

 

(1283)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.