Dopo cinque anni dalla frana di Contrada Citola al via gli interventi di messa in sicurezza

Sono trascorsi cinque anni dalla frana di Contrada Citola, nella zona alta dell’Annunziata e adesso partiranno gli interventi di messa in sicurezza per liberare la strada dal muro di contenimento venuto giù e che occupa il tratto della Strada Provinciale 44 (a doppio senso di marcia). A comunicarlo è il Comune di Messina con una nota ufficiale.

«La porzione di terreno oggetto della frana – scrive il Comune – non è di natura privata ma di proprietà del Demanio Regionale che ha concesso l’area a titolo oneroso ad un privato. Nello stesso documento di stipula della concessione, veniva espressamente evidenziato che la manutenzione straordinaria ricadrebbe nelle competenze della Regione.

Proprio per questa situazione, quindi, la messa in sicurezza del muro di contenimento franato sarebbe dovuta avvenire a cura del Demanio Regionale. Da allora nulla di fatto nonostante la corposa documentazione presente agli atti».

Interventi di manutenzione dopo la frana di Contrada Citola

Dall’Amministrazione viene definito un impedimento burocatrico – lungo 5 anni – che ha ostacolato l’inizio dei lavori di intervento nel tratto interessato dalla frana in Contrada Citola.

Adesso il Dipartimento comunale Servizi Tecnici avvierà i lavori di sistemazione e messa in sicurezza dell’area. Pertanto da lunedì 28 dicembre e fino al 9 gennaio 2021 il tratto interessato verrà chiuso al transito. La viabilità alternativa sarà snodata lungo la via Bosurgi.

«Anche in questa occasione – dice l’Assessore Minutoli – bisogna avere pazienza, rispettare la segnaletica e non intralciare l’esecuzione dei lavori in quanto avranno una breve durata e si sono resi necessari per risolvere una frana pericolosa che imperversava da ben cinque anni. Finalmente si potrà mettere la parola fine a questa ennesima incompiuta».

 

(108)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *