vini donnafugata dolce e gabbana

Donnafugata e Dolce & Gabbana di nuovo insieme con due vini dedicati ai colori della Sicilia

Pubblicato il alle

3' min di lettura

È l’amore incondizionato per la Sicilia a unirli, ma il prodotto finale è più di un semplice omaggio all’Isola a cui sono profondamente legati. Donnafugata e Dolce & Gabbana hanno annunciato due nuovi vini nell’ambito della collaborazione partita nel 2017, e che conta già le uscite del rosato Rosa nel 2019 e del rosso Tancredi nel 2020.

Stavolta la società agricola siciliana e i due stilisti hanno lanciato le serie Isolano e Cuordilava. Un bianco ed un rosso che celebrano la viticoltura di montagna del luogo dove nascono e crescono questi vigneti: l’Etna.

Il bianco “Isolano”

vini donnafugata dolce e gabbana

Il primo vino, Isolano (Etna Bianco Doc), viene prodotto da una selezione di uve Carricante dell’annata 2019, raccolte a circa 750 metri sul livello del mare. Adatto per crostacei e piatti a base di pesce, è consigliato anche per i primi piatti vegetariani, ma sono i suoi colori l’elemento dalla forte carica identitaria siciliana.

Il “giallo paglierino” si abbina perfettamente all’astuccio personalizzato realizzato con cura da Dolce & Gabbana. I due hanno voluto ricordare la vivacità dei carretti siciliani: rosso, verde, blu, giallo e l’Etna fumante che domina la scena come un “gigante buono” in mezzo a un trionfo di colori.

Il rosso “Cuordilava”

vini donnafugata dolce e gabbana

Cuordilava (Etna Rosso Doc), invece, è un rosso forte, ma elegante, prodotto dalla fermentazione delle uve di tipo Nerello Mascalese (annata 2017), autoctone dell’Etna. Dal colore rosso rubino, Cuordilava presenta un bouquet di piccoli frutti rossi uniti da note speziate che si fondono a tipici sentori di sottobosco. Al palato è ampio e profondo e va accompagnato con con piatti a base di funghi, legumi e carni rosse.

A ispirare l’astuccio di Cuordilava è l’Etna e il suo rosso magmatico dal carattere autoritario, ma inevitabilmente evocativo. Evidenti sono i richiami ai racconti cavallereschi dei cantastorie e alle quinte teatrali dell’Opera dei Pupi. Presente anche l’oro sui loghi stampati sulla carta velina che avvolge la bottiglia e sul collare – proprio per celebrare la natura sublime dell’Etna, unica come il Cuordilava che ha ispirato.

Saranno 18.428 le bottiglie da 750 ml e 300 “Magnum” prodotte da Donnafugata. I prezzi al pubblico delle versioni da 750 ml saranno di 29,50€ per l’Isolano e di 59,50€ per il Cuordilava, mentre per quanto riguarda le edizioni Magnum si parte dai 59,00€ del bianco Isolano e si arriva ai 119,00€ del rosso Cuordilava.

I vini futuri di Donnafugata e Dolce & Gabbana

vini donnafugata dolce e gabbana

Si tratta di produzioni di nicchia, ci tengono a precisare da Donnafugata. Tuttavia, non è stata esclusa una riedizione dei vini già usciti in passato in edizione limitata, tutt’altro che meteore e, anzi, simbolo di una collaborazione che ha ancora molto da offrire.

Per la distribuzione è stata scelta la politica dell’assegnazione in anteprima, con più di 40 Paesi già pronti a inserire le due novità di casa Donnafugata al loro portfolio. Oltre ai mercati storici (Stati Uniti, Svizzera, Russia), sono arrivate richieste anche da Oriente, in particolare dalla Corea del Sud, dalla Cina, dal Vietnam e da Taiwan.

Gli ambasciatori di due eccellenze del Made in Italy continuano dunque ad attrarre investimenti nuovi, rendendo la Sicilia sempre più appetibile anche a mercati inediti ed eterogenei.

(214)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.