Didattica a distanza per gli alunni con “soggetti fragili” a casa: la proposta di Pergolizzi

Nello Pergolizzi consigliere comunale di messinaIl consigliere comunale Nello Pergolizzi, in quota LiberaME, chiede al sindaco Cateno De Luca di attivare la Didattica a Distanza in favore di alunni che hanno nel proprio nucleo familiare un soggetto fragile.

Pergolizzi, in sostanza, chiede che il Sindaco possa intercedere con i dirigenti scolastici per prevedere – per alcuni alunni – la didattica da remoto. «Le famiglie – si legge nella lettera inoltrata dal consigliere – chiedono l’intervento del Sindaco per sensibilizzare i Dirigenti scolastici a prevedere, esclusivamente per le suddette famiglie, la possibilità di adottare per i propri figli la didattica a distanza come modalità alternativa alla frequenza della scuola».

Il consigliere, quindi, chiede la DaD (Didattica a Distanza) anche per gli studenti che non vengono menzionati all’interno del Decreto Ministeriale dello scorso agosto. «Purtroppo, il Decreto Ministeriale n. 87 del 6 agosto 2020 – scrive ancora Nello Pergolizzi – consente la possibilità di richiedere la DaD esclusivamente agli alunni in stato di fragilità, non facendo riferimento, alle problematiche di salute dei familiari che convivono con gli stessi.

In ragione della delicata e grave situazione epidemiologica in cui versa l’Italia, non è certamente il caso di sottovalutare tali problematiche che potrebbero mettere a serio rischio l’incolumità di soggetti fragili che, loro malgrado, si vedono costretti a dover scegliere tra la propria salute e l’istruzione in presenza dei propri figli.

Questi nostri concittadini sostengono di non essere riusciti ad avere interlocuzioni valide a ottenere risposta in merito da parte di alcuni dirigenti scolastici, chiedo un suo immediato intervento risolutore presso i vertici delle scuole cittadine interessate, al fine di dare le opportune risposte ai nostri concittadini che, ad oggi, non hanno trovato riscontro alle loro sollecitazioni».

(102)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *