smart parking atm messina

Dalle info sui parcheggi liberi al pagamento della sosta: a Messina arriva lo Smart Parking

Pubblicato il alle

4' min di lettura

Il parcheggio a Messina si fa intelligente: ATM ha infatti dato il via alla gara per la realizzazione di un sistema di Smart Parking che consenta agli automobilisti di avere informazioni in tempo reale sugli stalli di sosta disponibili nella Ztl della città dello Stretto. Ad annunciarlo in conferenza stampa, questa mattina, il presidente dell’Azienda del trasporto pubblico locale, Giuseppe Campagna, insieme all’assessore Salvatore Mondello e al sindaco Federico Basile.

La gara d’appalto è stata avviata ieri, lunedì 31 agosto, e si concluderà il 30 settembre 2022. Il valore stimato è di 1.444.818,52 euro. Si tratta di un sistema che terrà sotto controllo circa 5000 stalli blu. Un progetto che dovrebbe portare sul lungo periodo all’eliminazione dei gratta e sosta (cartacei).

«Questo – ha commentato Giuseppe Campagna – è per noi uno step importante che si inserisce in un ragionamento già avviato che è quello dell’info mobilità. Abbiamo i pannelli che ci dicono che il bus sta per arrivare (e arriva), abbiamo le colonnine rosse che emettono i biglietti posizionate alle fermate. Ancora non sono attive, le stiamo collegando. L’obiettivo è quello di consentire con una sola APP o con una sola card di fare tutto».

Il bando segue quello aperto nei giorni scorsi riguardante l’automazione dei parcheggi “Fosso”, Zaera e Cavallotti (i cui dettagli sono disponibili qui). Automazione che sostituirà quella vecchia degli ultimi due e di realizzarne una ex novo per il “La Farina.

Smart Parking per Messina: il progetto

Nel dettaglio, esaminando anche i documenti di gara, il servizio prevede la gestione “smart” dei parcheggi da realizzare attraverso sensori che forniscano informazioni in tempo reale sugli stalli liberi e occupati e aiutino gli automobilisti a trovare posto più velocemente.

L’intervento si compone, pertanto della fornitura ed installazione del sistema di smart parking composto in generale da:

  • sensori di campo annegati nell’asfalto e sensori video montati su palo;
  • pannelli indicatori;
  • gateway ed infrastruttura di rete;
  • piattaforma di gestione e controllo;
  • app cliente, preceduta dalla progettazione esecutiva che dovrà esplicitare nel dettaglio quanto riportato nel documento tecnico posto a base di gara e l’offerta tecnica, con particolare riguardo alle migliorie proposte dal contraente.

Come funzionerà lo Smart Parking a Messina

Attraverso l’integrazione con ATM MovUp si potrà:

  • Visualizzare lo stato di occupazione delle aree di parcheggio o dei vari livelli dei parcheggi coperti;
  • Essere indirizzati verso la soluzione ottimale (contemperando distanza dalla destinazione ed offerta economica);
  • Pagare il parcheggio (ticketless);
  • Segnalare disservizi.

A spiegare come funzionerà lo Smart Parking a Messina è l’ingegnere Villari. Da un punto di vista tecnico, il tutto sarà realizzato in modalità wireless, con sensori nell’asfalto che identificano masse metalliche e consentiranno quindi di capire quali stalli sono liberi e quali no. Questo sistema sarà accoppiato con quello delle telecamere, a ottica fissa, che individueranno invece delle spire virtuali. L’automobilista potrà quindi vedere la mappatura delle zone libere tramite l’app ATM MovUp, con cui il sistema sarà perfettamente integrato. Il sistema sarà inoltre accessibile a tutti. Per chi non ha uno smartphone o è meno avvezzo alle nuove tecnologie, sarà possibile fare tutto tramite sms e un portafoglio associato al telefono.

Il progetto dovrebbe essere completato entro il 30 novembre 2023 e sarà flessibile, è stato già pensato nell’ottica del PGTU, e si potrà adattare ad eventuali cambiamenti nella collocazione dei parcheggi in città.

(1333)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.