Covid, in Sicilia è vaccinato il 66,7% della popolazione (6 punti sotto la media nazionale)

Pubblicato il alle

2' min di lettura

La Sicilia è ancora lontana dal raggiungimento del 75% di popolazione vaccinata; target che avrebbe dovuto raggiungere entro la giornata di oggi, 15 ottobre. Nella Regione, la percentuale di persone che hanno ricevuto il ciclo completo del vaccino anti-covid è ferma al 66,7%, dato aggiornato a ieri, 14 ottobre, dalla Fondazione Gimbe. La media nazionale è del 73,7%.

I dati Gimbe, insomma, parlano chiaro, la Sicilia è ancora indietro con la campagna vaccinale, nonostante le tante iniziative che hanno coinvolto in questi mesi tutti i settori – dalla scuola, allo sport, arrivando a coinvolgere i cittadini direttamente nelle piazze. Attualmente, come si anticipava, la popolazione siciliana che ha completato il ciclo vaccinale è il 66,7%, a cui si deve aggiungere un 4,5% con solo una dose (la media italiana in questo caso è del 4,1%). Gli over 50 anni che non hanno ricevuto nessuna dose di vaccino è pari al 13,9% (media Italia 9,1%); il tasso di copertura vaccinale terze dosi è pari all’1,9% (media Italia 5,1%).

Più confortanti i dati per quel che riguarda i casi di coronavirus. Nella settimana dal 6 al 12 ottobre si è registrato un miglioramento per quel che riguarda il numero di persone attualmente positive al covid-19 per 100mila abitanti (che sono 206). Si evidenzia, inoltre, una diminuzione dei nuovi contagi del 27,9% rispetto alla settimana precedente. I posti letto in sia in terapia intensiva che in area medica sono sotto la soglia di saturazione. Nello specifico, l’occupazione dei posti letto in area non critica è al 9%, in terapia intensiva al 4%.

(87)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.