terapia intensiva coronavirus

Covid, in Sicilia è occupato il 19% dei posti di terapia intensiva. I dati di Messina

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Si mantengono sotto la media italiana i numeri dei posti letto covid occupati in Sicilia, sia per quel che riguarda la terapia intensiva, sia le degenze ordinarie. Mentre in Italia la percentuale è, rispettivamente, del 40% e del 44%, sull’Isola si attesta al 19% e al 29%. A dirlo sono i dati dell’Agenas (Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali) aggiornati a ieri, mercoledì 7 aprile.

A commentare i dati è il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, che sottolinea: «Ho chiesto ai direttori generali un ulteriore sforzo per far fronte all’aumento della pressione sugli ospedali, dove, comunque, si stanno continuando a garantire servizi e assistenza sanitaria anche per le patologie non covid. E di tutto questo, per l’ennesima volta, voglio ringraziare il personale medico e paramedico che da oltre un anno sta dando prova di straordinario impegno».

Posti letto covid in Sicilia: i dati dell’Agenas (aggiornati al 7 aprile)

dati agenas sui posti letto di terapia intensiva e non in siciliaSecondo i dati forniti dall’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali, in Sicilia l’occupazione dei posti letto covid è del 19% nei reparti di terapia intensiva, mentre è del 29% in quelli di degenza ordinaria. In entrambi i casi, quindi, si è al di sotto della media italiana e delle soglie critiche indicate dal Ministero della Salute – 30% per le terapie intensive, 40% per le aree non critiche. La percentuale di pazienti affetti dal coronavirus attualmente ricoverati in rianimazione, in rapporto a 100 mila abitanti, è del 3,1%, rispetto al 6,1% del resto d’Italia. 

Nel suo intervento, il presidente della Regione Siciliana ha puntato l’attenzione in particolare sugli ospedali della provincia di Palermo, ancora di più sotto la lente d’ingrandimento ora che il capoluogo è stato dichiarato zona rossa. «Il livello di occupazione degli ospedali nel Palermitano – ha sottolineato Nello Musumeci – è costantemente monitorato e, al momento, non raggiunge livelli di allerta. Risultano ancora disponibili, infatti, 46 posti in terapia intensiva e 113 di degenza ordinaria. Inoltre sono utilizzabili, all’occorrenza per i cittadini che non necessitano di cure ospedaliere, il 90 per cento dei posti nelle Rsa dedicate e l’85 per cento nel Covid hotel».

I dati completi sulla Sicilia e sul resto d’Italia sono disponibili qui. 

Quanti posti letto covid sono disponibili a Messina e provincia?

 

(276)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.