Covid. Cateno De Luca: inviata alla Regione richiesta della zona rossa a Messina

collage cateno de luca e nello musumeciCateno De Luca ha inviato al presidente della Regione Siciliana Musumeci la richiesta ufficiale per dichiarare Messina zona rossa fino al 31 gennaio. Il documento, firmato anche dall’assessore Dafne Musolino, analizza il quadro attuale della città dello Stretto, ritenuto allarmante. La decisione finale, però, spetta alla Regione da cui potrebbe arrivare oggi stesso la risposta.

Oltre 2mila positivi a Messina

Nella richiesta, il cui invio era stato preannunciato durante una diretta Facebook, il sindaco riporta anche quelli sono i dati sul contagio relativi alla città ed alla provincia di Messina. «Nel Comune di Messina si registra la più alta incidenza del contagio tra i comuni dell’isola, con un numero attuale – rilevato per difetto – di n. 4429 casi positivi riferiti al distretto sanitario e n. 2022 casi positivi per il solo Comune di Messina, con una incidenza di 88,91/10000 abitanti ed una prevalenza di 171,4/10000 abitanti».

«Risultando evidente la fortissima criticità, si chiede al Presidente della Regione Siciliana l’immediata dichiarazione del Comune di Messina “zona rossa” con applicazione con l’applicazione delle consequenziali disposizioni restrittive da martedì 12 gennaio fino al 31 gennaio 2021».

Ad avallare la richiesta di far diventare Messina zona rossa, sarebbero anche i numeri relativi ai ricoveri in terapia intensiva e i numeri di posti disponibili negli ospedali Policlinico e Papardo, dell’ospedale di Taormina e Barcellona Pozzo di Gotto.

Nell’attesa della risposta del Presidente della Regione Musumeci, questa mattina si svolgerà un tavolo tecnico a cui prenderanno parte, oltre al sindaco De Luca, anche gli assessori, il Presidente del Consiglio Comunale, i presidenti di Commissione Scavello, Bramanti, La Tona e l’Asp.

 

(303)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *