Coronavirus. La Regione Siciliana: Messina verso la “zona rossa”

foto messina - madonnina del portoMessina potrebbe diventare “zona rossa”. Lo conferma la Regione Siciliana in una nota che non lascia spazio a dubbi: «Covid, tre comuni verso “zona rossa”». Nel comunicato stampa appena diffuso, infatti, si legge che «altri tre comuni siciliani potrebbero a breve diventare “zona rossa”. Si tratta della città di Messina e dei comuni di Castel di Judica e Ramacca, entrambi in provincia di Catania».

A preoccupare sono le relazioni trasmesse stamattina dai dipartimenti di prevenzione delle Aziende sanitarie provinciali all’assessorato alla Salute.
Si procederà adesso a valutare le ulteriori richieste che in queste ore stanno arrivando da parte del servizio sanitario e delle amministrazioni locali e, in giornata, il presidente della Regione adotterà i provvedimenti conseguenti.

Nella serata di ieri, il sindaco Cateno De Luca ha inviato al presidente Nello Musumeci richiesta ufficiale per far diventare Messina zona rossa dal 12 al 31 gennaio, auspicando una risposta in tempi celeri. E così sarà.

«Tempestività e rigore – ha dichiarato l’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza – sono per noi indispensabili in una fase in cui le performance positive sulla campagna vaccinale non possono e non devono subire distrazioni. Il mese di gennaio è strategico sotto il profilo sanitario ed economico. I cittadini sono i primi ad averne la piena consapevolezza. In particolare, in base alle recenti indicazioni del Comitato tecnico scientifico regionale, verrà effettuato un monitoraggio costante e analitico su tutto il territorio regionale».

(757)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *