Coronavirus. Gli orari e le nuove regole per le farmacie di Messina

insegna di una farmaciaCambiano gli orari e le regole da seguire per le farmacie di Messina. Il sindaco Cateno De Luca ha firmato una nuova ordinanza che dà disposizioni agli esercizi attivi sul territorio comunale per la vendita dei prodotti farmaceutici sia per quel che riguarda i turni diurni che quelli notturni e stabilisce l’obbligo di sanificazione dei locali nell’ambito delle misure di contenimento del coronavirus.

L’ordinanza sindacale n. 120 è entrata in vigore ieri, martedì 14 aprile, e avrà valore fino al 3 maggio, salvo ulteriori disposizioni. Le farmacie di Messina, sia quelle cittadine che quelle situate nei villaggi e nelle zone rurali, dovranno seguire gli orari stabiliti dal Comune e rispettare alcune regole.

Orari delle farmacie di Messina

Le farmacie di Messina dovranno seguire i seguenti orari di apertura:

  • la mattina, dalle ore 8.30 alle ore 13.30;
  • il pomeriggio, dalle 16.00 alle 18.00.

L’apertura nella fascia oraria tra le 13.30 e le 16.00 deve essere preventivamente comunicata alle Autorità competenti.

Turni notturni

Restano, invece, invariati gli orari ed i turni già comunicati dall’Ordine Provinciale dei Farmacisti per garantire il turno notturno a partire dalle ore 19.30 fino alle ore 8.30 dell’indomani mattina. Le farmacie che vogliano estendere l’orario notturno iniziando alle 18.00 anziché alle 19.30 dovranno comunicarlo alle autorità competenti.

Domenica e festivi

La chiusura disposta dalla Regione Siciliana per la domenica e i giorni festivi non vale per le farmacie di turno che quindi potranno rimanere aperte. Queste potranno, inoltre, svolgere il servizio anche tramite la consegna a domicilio.

Regole di sicurezza per il contenimento del coronavirus

Per quel che riguarda, infine, le misure da adottare per il contenimento del coronavirus, le regole sono le stesse in vigore per tutte le attività commerciali rimaste aperte. Oltre alla distanza di sicurezza di un metro tra le persone, le farmacie dovranno garantire:

  • il mantenimento in tutte le attività e le loro fasi del distanziamento interpersonale;
  • garanzia di pulizia e igiene ambientale con frequenza almeno due volte giorno ed in funzione dell’orario di apertura;
  • garanzia di adeguata aereazione naturale e ricambio d’aria;
  • ampia disponibilità e accessibilità a sistemi per la disinfezione delle mani. In particolare, detti sistemi devono essere disponibili accanto a tastiere, schermi touch e sistemi di pagamento.

Obbligo di sanificazione delle farmacie

Anche per le farmacie, infine, è stato disposto l‘obbligo di sanificare i locali a giorni alterni. Il servizio dovrà essere affidato a una ditta specializzata che rilasci fattura e documentazione utili ad attestare l’avvenuta sanificazione.

In alternativa, si legge nell’ordinanza n. 120, le farmacie potranno eseguire direttamente la sanificazione dei locali mediante l’utilizzo di appositi prodotti, il cui impiego deve essere attestato mediante istituzione e tenuta di un apposito registro nel quale deve essere annotata la data di esecuzione delle operazioni di sanificazione.

Sanzioni

Le violazioni dell’ordinanza n.120, saranno punite con la sanzione amministrativa del pagamento di una multa da 400 a 3.000 euro, oltre la sospensione dell’attività nel rispetto della vigente normativa di settore

 

(933)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *