Coronavirus. Arriva in Sicilia il farmaco anti artrite sperimentato a Napoli

Il farmaco per l’artrite utilizzato a Napoli per il trattamento dei pazienti affetti da polmoniti causate dal coronavirus arriverà presto anche in Sicilia. Ad annunciarlo è direttamente la Regione che comunica, inoltre, quali saranno i centri per l’acquisto e lo smistamento del medicinale, il RoActemra (Tocilizumab).

La notizia arriva direttamente dalla Regione Siciliana. A decidere come procedere è stato l’assessore alla Salute, Ruggero Razza, che ha individuato due strutture dell’Isola come centri di riferimento. Nello specifico, l’ospedaleVilla Sofia-Cervello” di Palermo per il bacino occidentale (Agrigento, Caltanissetta, Palermo e Trapani) e il policlinicoVittorio Emanuele” di Catania per il bacino orientale (Catania, Enna, Messina, Ragusa e Siracusa).

I due ospedali saranno i due hub per l’acquisto e lo smistamento del RoActemra (Tocilizumab). Il farmaco in questione, utilizzato prevalentemente per curare l’artrite reumatoide, viene iniettato per endovena, e le sue caratteristiche lo hanno reso efficace nella riduzione degli effetti del Coronavirus a carico del sistema polmonare.

Dopo la scoperta fatta a Napoli, anche altri ospedali in giro per l’Italia hanno cominciato a utilizzarlo, tra cui le strutture di Fano, Modena, Cosenza e Milano. Prossimamente, il RoActemra (Tocilizumab) approderà, quindi, anche in Sicilia dove, dai due hub di Catania e Palermo dovrà poi essere smistato negli altri centri.

Fonte: Regione Siciliana

(1009)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *