Continuano i lavori alla condotta Fiumefreddo. Messina senz’acqua dal 23 Febbraio

Pubblicato il alle

3' min di lettura

Tutto pronto a Messina per il terzo step di lavori alla condotta Fiumefreddo. Il Comune di Messina e AMAM Spa hanno reso noti i dettagli di questo nuovo intervento e tutte le informazioni utili ai cittadini per ridurre il più possibile i disagi causati dalla mancanza di acqua.

A Messina mancherà l’acqua a partire dalle 7 di venerdì 23 e l’erogazione di acqua tornerà a pieno regime nella giornata di domenica 25 febbraio.

I dettagli tecnici sono stati illustrati in una conferenza stampa dal Sindaco Federico Basile e dalla presidente di AMAM Loredana Bonasera; presenti anche gli assessori Minutoli e Caminiti, i componenti del Cda e il direttore generale della SpA.

Iter degli interventi e piano operativo

Il Sindaco Basile ha spiegato che l’iter degli interventi alla condotta Fiumefreddo procede in maniera regolare e che, mantenendo questa regolarità, i lavori dovrebbero concludersi entro il 5 aprile prossimo. Il Sindaco ha inoltre assicurato che, per quanto riguarda il piano operativo, riprenderà quello del precedente distacco del gennaio scorso, augurandosi che la cittadinanza faccia la sua parte nel comprendere la situazione di emergenza.

Programma dei lavori

La presidente di AMAM Loredana Bonasera ha spiegato che gli interventi più importanti inizieranno venerdì 23 e saranno eseguiti a Roccalumera, Pezzolo e Tremestieri e che, rispetto alla fase precedente, il COC sarà operativo a partire dalle ore 7 di venerdì 23 febbraio. I lavori dovrebbero finire entro le 24 ore con conseguente ripristino dell’acqua dato che le condizioni meteo non dovrebbero essere avverse.

A chi rivolgersi in caso di criticità

L’assessore Minutoli, in riferimento all’operatività del COC, raccomanda di rivolgersi al recapito telefonico 090-22-866 per evidenziare criticità.

Dove trovare l’acqua potabile

Per la cittadinanza sarà possibile usufruire delle seguenti postazioni per la distribuzione di acqua potabile:
-SEDE AMAM, viale Giostra – Ritiro;
-VIA GIROLAMO SAVONAROLA, incrocio V. Onofrio Gabriele (pressi p.zza Castronovo);
-VIALE EUROPA, presso Ospedale Piemonte;
-VIALE PRINCIPE UMBERTO, pressi Serbatoio Torre Vittoria – incrocio con la via Michele Amari.

Saranno presenti anche 3 autobotti fisse presso la rotatoria Annunziata, la rotatoria Granatari e Piazza Fazio, a Camaro.

Il piano di portare l’acqua h24 a Messina

L’intervento si inserisce nell’obiettivo di portare l’acqua h24 in tutte le zone di Messina per il 2026. Il piano di investimenti e lavori dell’AMAM è stato presentato nel mese di ottobre 2023 dal Sindaco Basile per un totale di circa 70 milioni di euro. Si tratta di una serie di investimenti e lavori che interesseranno le infrastrutture che portano l’acqua nelle case, negli uffici e nelle scuole su tutto il territorio comunale.

Il Comune e l’AMAM hanno inoltre invitato la cittadinanza a verificare la funzionalità dei propri sistemi di accumulo d’acqua in quanto le proprie riserve potrebbero bastare per le ore di sospensione annunciata.
Gli ultimi due step sono programmati per il 15 marzo e il 5 aprile prossimi.

(580)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.