Concluso il presidio al teatro Vittorio Emanuele in attesa di una svolta decisiva

teatro-vittorio-emanueleL’8 gennaio era iniziato il presidio dei lavoratori, stanchi di portare sulle spalle il peso della precarietà, negli uffici del teatro Vittorio Emanuele. Oggi, dopo quasi un mese,  Slc Cgil, Uilcom Uil, Fials Cisal e S.a.di.r.s. lo sospendono, precisando che non sono stati buttati fuori ma hanno preso la decisione di propria iniziativa, in seguito all’incontro di domenica con il presidente della regione, Rosario Crocetta. Conclusione, questa, presa di comune accordo tra sindacati e lavoratori in funzione dell’impegno preso da Crocetta, che in occasione della sua visita a Messina ha incontrato i sindacati e ha parlato anche di un possibile commissariamento del teatro; si attende ora una svolta che possa restituire il Teatro alla città. Se i risultati, però, non dovessero arrivare i lavoratori avvertono che non solo verrà ripreso il presidio ma sarà ancora più incisivo e determinato di quello che si è tenuto fino ad oggi.

(48)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *