green pass ristoranti e bar

Come ottenere e scaricare il green pass? La procedura post vaccino, tampone o guarigione

Pubblicato il alle

3' min di lettura

Secondo quanto stabilito dal nuovo decreto-legge, a partire dal 15 ottobre il green pass sarà obbligatorio per i lavoratori pubblici e privati di tutta Italia. Una volta fatto il vaccino (anche solo la prima dose), un tampone con esito negativo, o dopo essere guariti dal covid è possibile scaricare il green pass in pochi semplici passaggi.

Vediamo, nel dettaglio, come scaricare il green pass e cosa fare se si hanno tutti i requisiti ma non si ha l’SMS o l’e-mail con il codice necessario per il download.

Come ottenere il green pass (vaccino, tampone o guarigione dal covid)

Può ottenere il green pass:

  • chi ha ricevuto il vaccino anti-covid (validità di 9 mesi con entrambe le dosi)*
  • chi è risultato negativo al tampone molecolare/antigenico (validità di 48 ore)**;
    chi è guarito dal coronavirus (validità di 6 mesi).

*Anche chi ha ricevuto solo la prima dose può ottenere il green pass, che sarà valido dal 15esimo giorno dalla somministrazione e fino alla seconda inoculazione.

**Con l’entrata in vigore del nuovo decreto-legge green pass la validità del tampone molecolare sarà esteso a 72 ore, mentre resterà a 48 ore quella dei test antigenici.

Come scaricare il green pass

Dopo il vaccino, un tampone negativo oppure la guarigione da COVID-19, il green pass viene emesso automaticamente in formato digitale e stampabile dalla piattaforma nazionale. Quando sarà disponibile, la persona interessata riceverà un messaggio via SMS o via e-mail. Questo messaggio contiene un codice di autenticazione (AUTHCODE) e brevi istruzioni per recuperare la certificazione.

È possibile scaricare il green pass  (una volta fatto il vaccino, il tampone o avendo certificato la propria guarigione dal covid-19) da diversi canali in modo autonomo:

  • sulla piattaforma del Governo con accesso tramite identità digitale (Spid/Cie) oppure con Tessera Sanitaria (o con il Documento di identità se non sei iscritto al SSN) in combinazione con il codice univoco ricevuto via email o SMS;
  • nel Fascicolo sanitario elettronico;
  • tramite l’App “Immuni”;
  • a breve sarà possibile ottenerla anche tramite l’App IO.

Maggiori dettagli su questo punto sono disponibili qui.

È possibile, inoltre, chiedere aiuto al proprio medico di famiglia, pediatra di libera scelta o nelle farmacie. Medici e farmacisti, accedendo con le proprie credenziali al Sistema Tessera Sanitaria, potranno recuperare la tua Certificazione verde COVID-19. Serviranno il codice fiscale e i dati della Tessera Sanitaria. La Certificazione verde COVID-19 sarà consegnata in formato cartaceo o digitale.

Cosa fare se hai i requisiti ma non hai ricevuto l’SMS o l’e-mail

Chi ha i requisiti per il green pass e non ha ricevuto l’SMS o l’e-mail o li ha smarriti, può recuperare l’AUTHCODE (il codice che viene inviato generalmente appunto via messaggio o e-mail, ndr) subito e in autonomia attraverso la nuova applicazione attiva dal 30 luglio.

Basta inserire il proprio codice fiscale, le ultime 8 cifre della tessera sanitaria e la data dell’evento che ha generato la certificazione verde (data dell’ultima vaccinazione o del prelievo del tampone o, per le certificazioni di guarigione, la data del primo tampone molecolare positivo). Una volta ottenuto l’AUTHCODE è possibile scaricare la Certificazione da questo sito con Tessera Sanitaria o da AppImmuni.

Il link per il recupero dell’AUTHCODE è questo.

(5081)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.