Come funziona la Messina Family Card? Le risposte alle domande più frequenti

Il Comune di Messina scioglie i dubbi sulla Messina Family Card e risponde alle domande più frequenti (le cosiddette Faq) dei cittadini riguardanti l’ottenimento dei buoni spesa messi a disposizione da Palazzo Zanca per sostenere le famiglie che si trovano in difficoltà economiche a causa dell’emergenza coronavirus.

L’ingranaggio della Messina Family Card è in moto già da tre giorni e in questi tre giorni sono state inoltrate circa 7.670 richieste, ma i dubbi sul funzionamento dei buoni spesa, su chi può richiederli e come sono ancora abbastanza diffusi. Per questo motivo, Arisme (Agenzia per il Risanamento) ha stilato l’elenco delle domande più frequenti con le relative risposte (la cosiddetta Faq). Vediamo quali sono.

Messina Family Card: risposte alle domande più frequenti (Faq)

Cos’è la Messina family card?

La Messina Family Card è un buono spesa destinato alle famiglie in difficoltà economiche a causa dell’emergenza coronavirus. Permette di comprare beni di prima necessità, alimentari e non, nei negozi della città che hanno deciso di aderire all’iniziativa.

Dove e come si può usare il buono spesa?

Il buono spesa può essere usato all’interno di uno degli esercizi commerciali aderenti all’iniziativa ed elencati nella lista fornita dal Comune di Messina (in continuo aggiornamento). Ogni cittadino dovrà recarsi in negozi situati all’interno della propria circoscrizione di residenza.

Il buono spesa può essere usato per comprare beni di prima necessità, alimentari e non. Sono esclusi, per esempio, i cosmetici o le bevande alcoliche.

Chi può ottenere il buono spesa?

La Messina Family Card è destinata alle famiglie residenti nella città dello Stretto che si trovano attualmente nella condizione di bisogno economico.

In particolare, per ottenere il buono spesa, nessuno dei componenti del nucleo familiare deve:

  • essere percettore di reddito da lavoro, né di rendite finanziarie o proventi monetari a carattere continuativo di alcun genere;
  • essere destinatario di alcuna forma di sostegno pubblico, a qualsiasi titolo e comunque denominata (per esempio: Reddito di Cittadinanza, REI, Naspi, Indennità di mobilità, CIG, pensione, ecc.);
  • chi è destinatario delle forme di sostegno pubblico, a qualsiasi titolo e comunque denominato, oppure di buoni spesa/voucher erogati ad altro titolo per l’emergenza covid-19, può ottenere il buono spesa solo se l’importo del reddito è inferiore alla misura spettante in base al nucleo familiare (in questo caso avrà diritto alla differenza).

È possibile presentare più di una domanda per nucleo familiare?

No. Ogni nucleo può presentare un’unica domanda.

A quanto ammonta il buono spesa?

L’ammontare del buono spesa viene definito in base al numero di persone che compongono il nucleo familiare e alle condizioni economiche in cui si trovano.

Si può andare da un minimo di 300 euro per nucleo familiare composto da 1 sola persona a un massimo di 800 euro per per nucleo familiare composto da 5 persone o più.

Nel caso di un nucleo familiare composto da 2 persone, il buono spesa può essere di 400 euro, di 600 euro per un nucleo familiare composto da 3 persone, di 700 per un nucleo familiare composto da 4 persone.

Come si richiede la Messina Family Card?

Per richiedere la Messina Family Card occorre collegarsi al sito creato appositamente e compilare il modulo online. Occorre, inoltre, presentare un’autocertificazione che attesti il possesso dei requisiti richiesti per l’ottenimento del beneficio. Alla domanda va allegato un documento di identità in corso di validità.

Chi non avesse la possibilità di collegarsi al sito e registrarsi autonomamente online potrà recarsi nella sede della propria Circoscrizione.

Maggiori dettagli sono disponibili a questo link.

Cosa devo fare dopo aver presentato la domanda?

Dopo la registrazione sul portale della Messina Family Card, il richiedente riceverà subito, o al massimo entro 3 ore (se non è necessario procedere all’istruttoria), un codice e potrà scaricare l’app dal sito del Comune. Il buono  spesa sarà immediatamente disponibile sullo smartphone.

Come faccio a modificare o annullare la domanda?

Chi volesse modificare o annullare la domanda presentata può farlo inviando una e-mail all’indirizzo assistenza.familycard@comune.messina.it (usando l’e-mail con cui ci si è registrati), oppure telefonando al numero 090 2144611.

Quando mi verrà dato il buono spesa?

Il buono spesa verrà erogato nell’immediato a chi non percepisce alcun reddito e a chi non è destinatario di alcuna forma di sostegno pubblico. Per quel che riguarda, invece, chi già riceve un sostegno pubblico (che però non è sufficiente)  il buono verrà erogato dopo l’effettuazione delle necessarie verifiche ed alla conclusione delle singole istruttorie.

Come funzionano i controlli?

Il Comune di Messina, in accordo con l’INPS, effettuerà le verifiche sui dati e svolgerà i controlli sulla veridicità delle autodichiarazioni. L’inserimento dei dati è un’autocertificazione, e quindi chi presenta la domanda, se dichiara il falso, può incorrere in responsabilità penali.

Se ho presentato all’Inps richiesta di una qualunque indennità, ai sensi del D.L. n.18/2020, e sono ancora in attesa di sapere se verrà accolta e comunque non ho percepito le somme posso usufruire della family card?

Si potrà presentare la domanda, ma con l’obbligo comunicare immediatamente eventuali variazioni delle condizioni di bisogno, dichiarate in fase di accesso al beneficio, ove si fosse percepito un nuovo reddito, ai fini della revoca e/o il recupero delle somme eventualmente percepite.

(3563)

1 Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *