Car sharing Messina. Le auto di Pista parcheggiano gratis: ecco la mappa delle aree “free”

Le auto di Pista parcheggiano gratis a Messina. Grazie al grazie al protocollo d’intesa stipulato con l’Amministrazione del Comune di Messina, è possibile lasciare in sosta i veicoli della flotta della startup che ha portato il car sharing nella città dello Stretto senza dover acquistare i Gratta e Sosta. L’accordo con il Comune ha stabilito, infatti, una serie di lotti e parcheggi in cui le auto di Pista sono esenti dal pagamento del parcheggio, ovvero:

·         Lotti 7, 8 e 9 della ZTL (Corso Cavour, Via T. Cannizzaro, Viale S. Martino, Via I Settembre, Viale Boccetta);

·         Parcheggio “Gazzi sud” (Capolinea sud tram);

·         Parcheggio “Via La Farina” (Il fosso);

·         Parcheggio “Campo delle Vettovaglie” (Approdo aliscafi);

·         Parcheggio “Torri Morandi” (fino a 3 veicoli);

·         Parcheggio “Annunziata Est” (Capolinea nord Tram);

·         Parcheggio “Annunziata Ovest”.

L’esenzione dal pagamento della sosta viene applicata, nell’ambito del protocollo d’intesa stipulato, ai cittadini del Comune di Messina e ai primi 300 dipendenti comunali che si iscriveranno al servizio nell’ottica dell’ottimizzazione della mobilità casa-lavoro che rappresenta una delle fonti di traffico cittadino.

Nell’app per smartphone e sul sito web www.pista.mobi sono già visibili le nuove aree di parcheggio attivate, che vanno ad aggiungersi a quelle già presenti all’interno dei Poli universitari, in seguito ad apposita convenzione con l’Ateneo peloritano, e sul territorio della città da Tremestieri a Torre Faro.

Come funziona Pista?

Il car sharing è una modalità di trasporto, utilizzata già in parecchie città italiane, caratterizzata dall’utilizzo condiviso di una flotta di veicoli. Gli utenti del servizio tramite apposite app per smartphone possono gestire apertura e chiusura dei veicoli e le criticità che possono sorgere durante l’utilizzo dei veicoli. Il pagamento del servizio è a consumo: gli utenti, pertanto, sono soggetti esclusivamente al pagamento di una tariffa al minuto per il noleggio del veicolo. Di conseguenza, la platea di utilizzatori è esonerata dal pagamento delle onerose spese di mantenimento del veicolo (carburante, parcheggio, bollo, assicurazione, manutenzione ordinaria e straordinaria, pulizia, imposte connesse al possesso di un veicolo).  Nello specifico il servizio sperimentale Pista Car Sharing prevede un’iscrizione di 30€ ed una tariffa a consumo di 0,30€  per Smart Fortwo e 0,32€ per Smart Forfour.

Le auto di Pista circolano a Messina dal 3 dicembre 2018 ed ora, grazie al protocollo d’intesa con il Comune, valido per il periodo della sperimentazione di 2 anni, il progetto di Ricerca & Sviluppo nel settore della mobilità potrà raccogliere risultati ancora più precisi sulle modalità di utilizzo di questa forma di trasporto condiviso.

Proprio ieri il vicepresidente di Pista Marco Sigillo, dopo la notizia che due delle auto di Pista sono state vandalizzate, ha lanciato un appello ai messinesi affinché si prendano cura di questo bene condiviso, per garantire a Messina un servizio di car sharing che funzioni.

(1207)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *