nello musumeci a messina per l'avvio dei lavori torrente catarratti-bisconte messina

Baracche di Messina, Musumeci: «Progetto prioritario, parlerò con Roma»

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Mettere la parola fine alla lunga storia delle baracche di Messina: è questo l’obiettivo condiviso dal presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci che, sentito il sindaco Cateno De Luca, ha programmato un’apposita seduta di Giunta che si terrà oggi pomeriggio. «Nei prossimi giorni – ha specificato il Governatore della Sicilia – incontrerò il ministro Giovannini per evidenziargli la priorità del progetto e la sua rilevanza sociale».

Dopo una mattinata a Messina per un incontro con i vertici dell’ASP locale, Nello Musumeci ha annunciato l’adesione della Regione al Progetto nazionale per la qualità dell’abitare, «strumento finanziario prezioso – ha chiarito – che potrebbe aiutarci a mettere la parola fine alla vergogna della baraccopoli messinese».

«La proposta progettuale pilota – ha evidenziato il presidente della Regione – è del Comune: mi ha chiamato il Sindaco della città, gli ho comunicato di avere già concordato con l’assessore regionale Marco Falcone di convocare nel pomeriggio un’apposita seduta del governo per deliberare in tal senso e trasmettere gli atti al competente Ministero delle Infrastrutture. Nei prossimi giorni incontrerò il ministro Enrico Giovannini per evidenziargli la priorità del progetto e la sua rilevanza sociale».

Mentre il disegno di legge del centrodestra per l’eliminazione delle baracche di Messina sta per approdare alla Camera dei Deputati e dal PD e dal Movimento 5 Stelle è stato presentato un emendamento per la nomina di un Commissario al Decreto Sostegni, qualcosa si muove anche a Palazzo D’Orleans.

(260)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.