carabinieri cappello

Avvicendamenti al Comando Provinciale dei Carabinieri. Il T.C. Bruno ed il Cap. Sieli lasciano Messina

Pubblicato il alle

3' min di lettura

carabinieri cappelloSaluto alla stampa, oggi, da parte di ufficiali dell’Arma dei Carabinieri del Comando provinciale di Messina. Lascia la nostra città, dopo aver comandato per 5 anni il Reparto Operativo, il Tenente Colonnello Luigi Bruno, che andrà ad assumere la direzione della Sezione operativa della Direzione investigativa antimafia (DIA) di Agrigento. A Bruno subentrera’ il maggiore Nicola Roberto Lerario, proveniente dalla Compagnia Carabinieri di Vicenza.
Destinato a Palermo invece il Capitano Vincenzo Sieli, per sei anni al Comando del Nucleo Informativo del Reparto Operativo e referente per la Stampa delle attività dell’Arma. Sieli lascia Messina per andare a ricoprire l’incarico di Comandante della 2^ Sezione del Nucleo Radiomobile del Comando Provinciale di Palermo. Al Capitano Sieli subentrerà nell’incarico del Nucleo Informativo, il Capitano Dario SORRENTI proveniente dal Comando Interregionale “Culqualber” di Messina.
Alla Compagnia di Messina Sud, cede l’incarico di Comandante del Nucleo Operativo, il Tenente Luigi Perrone, destinato ad una Sezione del Raggruppamento Operativo Speciale (R.O.S.) dei Carabinieri. Gli succede nell’incarico di Comandante del Nucleo Operativo della Compagnia Carabinieri di Messina Sud, il Tenente Giuseppe VERDE, proveniente dalla Scuola Ufficiali Carabinieri di Roma.
Assume il comando del Nucleo Operativo della Compagnia Carabinieri di Messina Centro, il Tenente Stefano Scollato, proveniente dalla Scuola Ufficiali Carabinieri di Roma.
Al Cap. Bernardino CHIRICO, del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Barcellona, subentra nell’incarico di Comandante del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Barcellona, il Tenente Luca GEMINALE, anche quest’ultimo proveniente dalla Scuola Ufficiali Carabinieri di Roma.
Il Comandante Provinciale, Colonnello Stefano Spagnol, nel salutare il Tenente Colonnello Bruno, ne ha ricordata la pluralità d’impegno e la pronta collaborazione nello svolgere, in sua assenza, anche un incarico di grossa responsabilità come quello di comandante provinciale.
Commosso, il saluto di Bruno:” Lascio Messina da messinese- ha detto – e mi porto dietro lo sguardo degli abitanti di Giampilieri, Scaletta, Mili e tutti i paesi colpiti dall’alluvione del 2009. Ringrazio i cittadini per la vicinanza all’Arma dei Carabinieri e vado via con il rammarico di lasciare questa città ma anche con l’orgoglio di avere lavorato bene”.
E il forte legame esistente tra la città ed i carabinieri, lo ha ricordato anche il capitano Sieli, che è stato il tramite con la Stampa. Bravo, Sieli, nel doppio ruolo di militare e referente con i media. Un compito difficile perchè occorre coniugare le esigenze della informazione a quelle della riservatezza che spesso la notizia richiede. IL capitano Sieli ha ringraziato la Stampa proprio per la qualità dell’informazione.
Oggi ci hanno salutato due ottimi ufficiali dell’Arma, due amici, ai quali auguriamo buon lavoro nelle nuove sedi. Così come lo auguriamo ai nuovi arrivati nella città dello Stretto.

(325)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.