Atti di bullismo in centro a Messina: Gioveni chiede un presidio di Polizia

libero gioveni - consigliere comunale - messinaAtti di bullismo da parte di minorenni nei confronti di persone anziane e ragazzi si sarebbero verificati nei giorni scorsi tra piazza Cairoli e via dei Mille. È questa la preoccupante segnalazione giunta al consigliere comunale Libero Gioveni che chiede al Prefetto di Messina Maria Carmela Librizzi di intervenire predisponendo un presidio della Polizia di Stato.

Secondo l’esponente del PD la situazione è allarmante e, con il ripopolarsi delle vie del centro di Messina in occasione delle festività natalizie e delle manifestazioni ad esse connesse, i casi potrebbero aumentare. Gli atti di bullismo, segnala, non sono una novità a piazza Cairoli, ma sembra essere arrivato il momento di trovare una soluzione.

Soluzione che il consigliere comunale Libero Gioveni individua nella presenza degli agenti della Polizia di Stato, quantomeno per tutto il periodo natalizio, finché rimarrà attiva l’isola pedonale in via dei Mille e, successivamente, durante i fine settimana.

«Èè bene ricordare – sottolinea in proposito Gioveni – che proprio piazza Cairoli non è nuova purtroppo a questi brutti episodi e certamente, il periodo natalizio appena iniziato che vedrà affollare le vie del centro di una miriade di cittadini di tutte le età, rischia di aumentarne il numero e le possibilità che si verifichino se non vi è neanche una minima azione di contrasto attraverso provvedimenti finalizzati alla prevenzione e, se occorre, anche alla repressione».

«Sarebbe quindi più che opportuno e necessario – conclude –, pur comprendendo le difficoltà numeriche delle forze dell’ordine, visto che i vecchi “poliziotti di quartiere” rappresentano ormai solo un lontano ricordo, disporre di un presidio fisso di agenti della Polizia di Stato nella centralissima piazza Cairoli».

(401)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *