autobus atm messina

Nuovi bus, nuove divise e defibrillatori sui mezzi di ATM: «Scommessa vinta»

Pubblicato il alle

3' min di lettura

Una giornata di new entry importanti in casa ATM Spa. L’azienda che gestisce il trasporto pubblico di Messina ha presentato 13 nuovi bus che andranno a rinforzare la flotta aziendale, che, parola del presidente Giuseppe Campagna, può contare adesso su 119 mezzi. Non si è trattato però soltanto di autobus. A sorpresa, infatti, sono state annunciate anche delle nuove divise per gli autisti e l’acquisto di defibrillatori che saranno a bordo dei bus in caso di emergenza.

In particolare, a Messina sono arrivati oggi 13 autobus (2 saranno consegnati più avanti) lunghi 12 metri, 8 “Iveco” e 5 “Temsa”, di cui 11 alimentati a gasolio e 2 full-hybridPer le vetture sono stati stanziati 2 milioni e mezzo di euro; per i defibrillatori sono stati spesi 120.000 euro; mentre per le divise, disegnate dalla studentessa del liceo artistico “Basile”, Chiara Bellomia, e prodotte dalla ditta Forint (Gruppo Marzotto), ATM ha attinto dal proprio bilancio altri 390.000 euro. In totale, un investimento di due milioni e mezzo di euro.

Le novità di ATM esposte dal presidente Campagna: non solo bus

«Per noi era una scommessa e abbiamo vinto» ha detto il presidente Campagna. «Siamo riusciti a far arrivare degli autobus in tempo record a Messina grazie a un avviso pubblico per mezzi pronta consegna. Mentre le aziende di trasporto aspettano 8 mesi per avere degli autobus noi li abbiamo avuti in così poco tempo grazie al fatto che ci presentiamo sul mercato con una solidità economica importante, per cui i fornitori si sentono tranquilli. E se oggi qui abbiamo i vertici nazionali di Iveco e di Temsa vorrà dire certamente qualcosa».

Il numero uno di ATM SpA loda il lavoro svolto finora nel garantire il servizio bus agli utenti. «L’azienda – prosegue – ha ormai fatto il salto di qualità e con questi mezzi nuovi tendiamo a essere sempre più efficienti nei servizi. Su 1200 corse che facciamo al giorno ne saltiamo non più di 20, con un’incidenza del 2%, tipica dei servizi metropolitani».

Un altro cambiamento su cui i cittadini potranno fare affidamento è la presenza dei defibrillatori a bordo. «Hanno una funzione importante – dichiara Campagna –, tutti gli autobus saranno dotati di defibrillatori. Abbiamo già iniziato a formare il nostro personale con i corsi sull’uso del defibrillatore. Questo significa che la città avrà a disposizione 100 mezzi sui quali ci sono i defibrillatori con un collegamento in tempo reale con la centrale operativa del 118 e riusciamo a dire dove si trovano i defibrillatori».

Sulle divise, il commento di Luciano Munaretto, amministratore delegato di Forint SpA (Gruppo Marzotto): «Abbiamo fatto le divise in modo classico, rispettando tutte le normative previste per le aziende di trasporto d’Italia. Il prodotto è un prodotto di ottima qualità, la filiera è nostra e lo garantiamo al 100%».

+1

(398)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.