ATM Messina. Da aprile la nuova Spa: «Nessun rischio per i lavoratori»

commissari liquidatori atm messinaManca poco più di un mese al passaggio da ATM Messina alla nuova Spa e i commissari liquidatori hanno deciso di fare chiarezza su cosa sta succedendo e su come si procederà, in particolare, per il passaggio dei lavoratori. Nessun rischio, assicurano, le trattative con i sindacati sono già in corso. Ma alcune novità riguardano anche l’utenza e in particolare i biglietti.

Dopo settimane di polemiche, i commissari liquidatori di ATM Messina Pietro Picciolo, Roberto Aquila e Fabrizio Gemelli si mettono sotto i riflettori per un’«operazione verità» che definiscono «necessaria per ripristinare l’autenticità dei fatti». Al centro della conferenza stampa convocata questa mattina, le procedure di passaggio dei dipendenti da una azienda all’altra, con riferimento anche a come verranno gestiti scatti di anzianità e il Tfr (trattamento di fine rapporto) e la questione del parco mezzi.

«Noi siamo soddisfatti – specificano i commissari – di quanto abbiamo fatto perché oggi, e non ieri, grazie alla nostra azione possiamo dire che i lavoratori non rischiano niente, e saranno poi tutti assunti dalla nuova ATM Spa».

I 461 dipendenti di ATM Messina passeranno alla nuova ATM spa. Si avvieranno prima le pratiche del licenziamento collettivo dei lavoratori dall’azienda in liquidazione, dopodiché i dipendenti verranno assunti da ATM spa mantenendo l’inquadramento parametrale di provenienza, il proprio ruolo all’interno dell’azienda, e il riconoscimento dell’anzianità maturata. I Tfr verranno regolarmente pagati, così come gli stipendi. Il 26 febbraio ci sarà, comunque, un ulteriore incontro con i sindacati con cui si discuteranno eventuali richieste.

Per quel che riguarda il parco mezzi, si sta procedendo con le perizie. Una parte dei mezzi appartiene al Comune di Messina, quindi sono già “nelle mani” della nuova Spa. Per il resto, i beni in possesso di ATM Messina sono attualmente oggetto di perizie, a seguito delle quali verranno presumibilmente venduti.

Biglietti e abbonamenti: cosa succede con il passaggio ad ATM Spa

Sebbene maggiori informazioni verranno fornite nei prossimi giorni, i commissari liquidatori di ATM Messina hanno dato qualche anticipazione per quel che riguarda biglietti ed abbonamenti. Cambiando l’azienda i titoli di viaggio attualmente in circolazione non saranno più validi già da inizio aprile, ma potranno essere “scambiati” con quelli nuovi. A partire da lunedì 16 marzo sarà possibile per gli utenti portare in Azienda, al secondo piano della sede di ATM di via La Farina, i vecchi abbonamenti o i titoli di viaggio da cambiare con quelli nuovi corrispondenti.

«Per quel che riguarda eventuali differenze di tariffe e costi negli abbonamenti – specificano –, questi saranno comunicati dalla  nuova azienda, che naturalmente terrà in considerazione eventuali compensazioni a chi aveva già sottoscritto in precedenza un abbonamento o titolo di viaggio con noi».

La causa con la Regione Sicilia

Altro punto all’ordine del giorno è stata la sentenza di qualche settimana fa che, di base, obbliga la Regione Sicilia a risarcire ATM di circa 9 milioni di euro di contributi chilometrici. Su questo punto, ci sarà un incontro con la Regione Sicilia per cercare di accordarsi sui tempi e le modalità di pagamento.

(252)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *