AstraZeneca, al via la restituzione del lotto sequestrato. L’esito delle analisi

Pubblicato il alle

1' min di lettura

Sono in corso in queste ore in Sicilia e nel resto d’Italia le operazioni di dissequestro e restituzione del lotto ABV 2856 del vaccino anti-covid AstraZeneca sequestrato lo scorso marzo 2021. «I lotti oggetto di attenzione – spiega il Nas in una nota – rispecchiano pienamente i parametri qualitativi e sono conformi al dossier di registrazione approvati dall’Ema».

Il via libera è arrivato dopo l’esito degli accertamenti disposti dalla Procura di Siracusa, eseguiti dall’Istituto nazionale per la salute pubblica Olandese e dal Centro nazionale per il controllo e la valutazione dei farmaci dell’Istituto superiore di sanità di Roma. Il lotto era stato sequestrato a seguito della morte del sottufficiale della Marina Militare Stefano Paternò. Ora che sono terminate le opportune analisi, le dosi saranno restituite ai responsabili delle strutture sanitarie in cui erano custodite e saranno destinate nuovamente agli hub vaccinali.

«Le analisi – si legge nella nota del Nas – svolte in un contesto investigativo ad alto tasso tecnico e secondo coordinate scientifiche in costante aggiornamento e con l’interlocuzione di esperti, hanno stabilito che i lotti oggetto di attenzione, oltre ad essere corrispondenti per natura, caratteristiche e composizione con gli altri lotti di vaccino anticovid-19 analizzati, rispecchiano pienamente i parametri qualitativi e sono conformi al dossier di registrazione approvati dall’Ema, l’Agenzia europea per i medicinali».

(267)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.