poste ganzirri

Poste di Torre Faro chiuse e assembramenti a quelle di Ganzirri: «Si attivi un ufficio mobile»

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Attivare subito un ufficio mobile per limitare i disagi che gli abitanti di Torre Faro stanno affrontando a causa della chiusura temporanea delle Poste. A chiederlo è il Comitato Messina Nord, che denuncia una situazione di pericolosi assembramenti fuori dalle poste di Ganzirri, diventato di conseguenza il principale ufficio postale della zona.

«Cinque mesi fa chiudeva l’ufficio postale di Torre Faro – si legge nella nota del Comitato –, Poste Italiane in un comunicato avvisava i residenti del villaggio marinaro che la chiusura era temporanea e che entro maggio 2022 sarebbe stato attivo il nuovo ufficio nei nuovi locali. Dalla chiusura abbiamo letto di richieste di ex politici blasonati di un ufficio mobile ma a oggi il nulla».

«Anche noi del comitato per alleviare il disagio – continuano – avevamo chiesto ad ATM tre corse specifiche Torre Faro-Ganzirri visto che, come comunicato da Poste Italiane, l’utenza di Torre Faro si doveva appoggiare all’ufficio di Ganzirri. Un cittadino ha anche tentato una raccolta firme online, ma non è andata a buon fine e non capiamo perché almeno il 50% dei residenti non hanno firmato questa petizione».

Quello che preoccupa il Comitato Messina Nord, tuttavia, è la confusione che si è creata intorno all’ufficio di Ganzirri, con tanti in fila ad assembrarsi, aspettando anche due ore prima di entrare, non sempre rispettando le distanze di sicurezza.

«Da qualche settimana – spiegano – il numero dei contagi nel comune di Messina dilaga e i numerosi assembramenti che si creano fuori la posta di Ganzirri non facilitano il fermarsi dei contagi. C’è da dire che molti avevano la mascherina FFP2 indossata correttamente, altri invece indossavano la mascherina chirurgica lasciando fuori il naso, come se questa parte del corpo non conti. C’è inoltre l’ufficio di Sant’Agata chiuso da due giorni per sanificazione e si spera domani sia aperto».

«Chiediamo – conclude il Comitato Messina Nord – a Poste Italiane di non attendere l’apertura dei nuovi locali e che attivi immediatamente un ufficio mobile così da evitare assembramenti a Ganzirri e limitare i disagi agli abitanti di Torre Faro».

(51)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.