Arriva il caldo e l’acqua diminuisce. I cittadini si lamentano

acqua-pocaSi teme il peggio, considerata la situazione e tenuto conto del periodo. Ieri la protesta dei  residenti del Complesso Zancle al Comune ha acceso i riflettori, oltre che sulle problematiche di tipo strutturale delle abitazioni della zona, sulla carenza d’acqua in città. Al Complesso Zancle di Tremonti l’acqua manca ormai da circa due settimane. Una situazione allarmante anche perché il caldo è ormai arrivato e le temperature sono destinate ad aumentare man mano che ci inoltriamo nella stagione estiva. Il momento è sicuramente difficile e, se si aggiunge la carenza d’acqua, la situazione si complica. 220 litri di acqua in meno al secondo da Fiumefreddo comportano un’importante riduzione e la conseguente razionalizzazione della distribuzione. Diverse le lamentele in città di chi non ha acqua già dal mattino. E per l’Alcantara, che avrebbe potuto tornare utile in momenti di magra come questo, niente da fare: le tariffe imposte da Sicilacque, azienda che si occupa della gestione, sono troppo alte per poter considerare questa possibilità. Una condizione che se non dovesse trovare soluzione rischia di far scattare un’altra emergenza cittadina.  

(70)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *