Approdi Tremestieri: da lunedì tutti i tir (tranne Cartour) nella zona sud

Approdi Tremestieri inaugurazione seconda invasaturaSarà un lunedì importante quello che sta per arrivare: i tir, sia quelli che sbarcano in città, sia quelli che lasciano la Sicilia, dovranno utilizzare i moli di Tremestieri. Entrerà in vigore l’ordinanza della capitaneria di Porto con il controllo della circolazione dei mezzi nella zona sud che tornerà alle competenze dei vigili urbani e non più del caposcalo del consorzio Terminal Tremestieri, la società che raggruppa le aziende pubbliche e private di navigazione. Non ci saranno più deroghe per entrare in Centro ai mezzi pesanti a meno di casi veramente eccezionali. Le auto potranno continuare a sbarcare sia alla rada San Francesco che alla stazione Marittima. Solo i mezzi pesanti in arrivo o in partenza dalle navi Cartour passeranno da via La Farina e dunque dalle strade del Centro perché i mezzi navali che fanno spola tra Messina e Salerno, a differenza di quelli in servizio sullo Stretto, non hanno la capienza per essere ospitati a Tremestieri e potranno farlo solo con l’aumento a sei dei moli. Da settembre con il ripristino degli orari invernali i tir a bordo della Cartour percorreranno solo di notte le strade centrali. Oggi il sindaco Renato Accorinti, il segretario dell’Autorità portuale Francesco Di Sarcina, l’assessore comunale ai Lavori Pubblici Sergio De Cola e il capitano di Fregata Fabio Rottino hanno inaugurato il completamento del secondo molo di Tremestieri, dopo i lavori che hanno ripristinato l’invasatura ed eliminato la sabbia, che fermo a uno solo non permetteva da tre anni e mezzo di trasferire tutto il traffico pesante nella zona sud. Accorinti: “Siamo arrivati a questo giorno storico, ora il controllo affinché tutto proceda regolarmente, non si può assolutamente convivere con i tir e rischiare la vita, non posso essere complice di fatti così dolorosi come gli incidenti, siamo stati pazienti come i cinesi sul molo, da lunedì il porto sarà funzionale 24 ore su 24 ore ad accogliere i tir in modo che non passino in Centro, da Villa San Giovanni chi s’imbarca a bordo dei mezzi pesanti dovrà arrivare qui, contatterò il sindaco di Villa, chiedo alle Compagnie di navigazione di mettere un cartello ai porti calabresi per indicare il tragitto marittimo con la chiarezza che non si dovrà sbarcare più alla rada San Francesco e alla Marittima, da adesso non si torna più indietro”. Oggi non si sono viste navi traghetto a Tremestieri perché secondo le disposizioni impartite in prefettura sono andate a potenziare gli altri mezzi per ridurre le lunghe code del controesodo. E così faranno anche nel prossimo finesettimana. 

(76)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *