Alessandro Russo lavavetri per un giorno: arrivata “l’attesa” multa

La telenovela “Il Lavavetri” si conclude qui: il Consigliere comunale Alessandro Russo ha appena ricevuto la multa per aver violato l’ordinanza decoro del sindaco Cateno De Luca.

L’ammontare del verbale è di 100 euro: «Sorridere e pagare» questo il commento dell’esponente di LiberaMe.

La telenovela “Il Lavavetri” è iniziata quasi due mesi fa, quando Alessandro Russo, si è improvvisato lavavetri per un giorno al semaforo che si trova accanto alla statua di Nettuno, in segno di protesta verso l’ordinanza decoro, che contrasta, tra l’altro, anche coloro che chiedono l’elemosina o offrono servizi ai semafori.

Poche ore dopo il Consigliere è andato ad autodenunciarsi alla Polizia Municipale.  Non essendo stato colto in flagranza da un agente, i vigili gli avevano spiegato che non sarebbe scattata alcuna multa.

Ma non è finita qui. Qualche giorno dopo Alessandro Russo si è presentato al Comune con una maglietta con su scritto: «Vi prego, sanzionatemi» ed ha inviato alla Sezione Tutela del Territorio la certificazione notoria in cui si assumeva le responsabilità del lavaggio vetri.

La preghiera del Consigliere Comunale è stata ascoltata. La tanto attesa multa è arrivata.

(698)

1 Commento

  • Mario ha detto:

    Intanto però sono ritornati in massa ,negli stessi posti, gli stessi soliti di sempre…
    In barba a tutto, in due e tre per semaforo, purtroppo hanno aggiunto all’iniziale tono dimesso, un fare intimidatorio al limite dell’estorsione.

    Secondo me andrebbero condotti ad identificazione coatta e passare diverse ore di fermo di polizia per accertamenti ,altrimenti dopo due ore sono lí.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *