Alberghi e B&B, a Ferragosto tutto esaurito a Messina. Vermiglio: «Grazie alle code ai traghetti»

panorama di messina da cristo re in occasione de le vie dei tesoriFerragosto a Messina da tutto esaurito, bravi gli albergatori? servizi efficienti? o semplicemente fortuna? Nonostante l’assenza della Vara, dei Giganti e dell’atmosfera di festa, il Ferragosto 2020 a Messina sembra sia andato bene, con 2.200 posti letto occupati dai turisti.

A confermarlo l’Assessore al Turismo Enzo Caruso un paio di giorni fa. Per Diego Vermiglio, presidente del Comitato Ospitalità e Turismo di Messina, il tutto esaurito, dei due giorni di festa – oltre a non essere una novità perché, afferma, «è stato quasi sempre cosi a Ferragosto in città» –, sarebbe dipeso dai prezzi al ribasso e dalle attese ai traghetti, che avrebbero costretto i turisti a pernottare a Messina. «Questo Ferragosto – dice Vermiglio – i prezzi sono stati più bassi, e molte strutture il 14 all’ora di pranzo ancora avevano qualche camera libera.

Dobbiamo ringraziare le attese a Villa San Giovanni, molti turisti diretti in altre località, stremati dalle lunghe code, hanno deciso di fermarsi in città per riposare e riprendere il viaggio l’indomani.

E c’è chi dice che le code ai traghetti non servano, cose da pazzi. A parte l’ironia con cui affrontiamo, nonostante tutto, la crisi che ci attanaglia è bene fare alcune considerazioni riguardo al Fully Booked che abbiamo avuto».

Il tutto esaurito – Ferragosto a Messina

I dati di cui parla Diego Vermiglio prendono in considerazione le strutture ricettive (alberghi, b&b) che fanno parte del Comitato Ospitalità e Turismo di Messina (circa una cinquantina). «Il 25% delle camere è stato venduto last minute a causa delle code ai traghetti. Inoltre, con ancora alcune mete europee inaccessibili, la Sicilia è stata scelta da molti turisti».

Quello che non va

Se da una parte c’è soddisfazione per il tutto esaurito, secondo Diego Vermiglio ci sono ancora diversi aspetti del settore turistico di Messina che dovrebbero essere presi in considerazione. «L’incremento dell’abusivismo ha causato l’abbassamento delle tariffe. Concordiamo con l’idea che Messina debba offrire di più, i disservizi sono ancora molti. Purtroppo, spesso, noi albergatori e gestori non siamo ascoltati.

Per questo Fully Booked e per i numeri che ci sono stati in città, dobbiamo ringraziare solo noi stessi che ci mettiamo la faccia e il portafoglio. Siamo i primi biglietti da visita della nostra amata Messina».

(261)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *