Messina Street Food Fest. Iniziano gli show cooking dedicati alla solidarietà

messina street food fest 2018Come previsto, anche quest’anno, il Messina Street Food Fest sta riscuotendo grande successo. In migliaia ieri si sono ritrovati a Piazza Cairoli per la manifestazione che la città dello Stretto nella capitale del cibo di strada. Dopo il taglio del nastro, i 40 stand sono stati letteralmente presi d’assalto da chi voleva gustare arancini, pane con la milza, sushi, arrosticini pugliesi, ma anche i dolci, come la crepe, il cannolo e le ciambelle americane. L’aver ampliato il villaggio del gusto anche al lato nord della piazza si è rivelata una scelta vincente e non solo per gli stand. «È un’occasione importante per tutti i cittadini di riappropriarsi di uno spazio come Piazza Cairoli, cuore pulsante di Messina- ha sottolineato l’assessore al Commercio Dafne Musolino. Queste giornate devono poter essere per tutti una grande festa». E ieri l’atmosfera era proprio quella della festa, grazie al mix di buon cibo di strada, alta cucina, tanta musica e intrattenimento.

Cucina e solidarietà

Quello che rende questa edizione del Messina Street Food Fest davvero speciale sono i 13 show cooking, quest’anno dedicati alla solidarietà. Da oggi a domenica, giorno di chiusura dell’evento, gli incassi ricavati dagli ingressi allo spazio in cui si esibiranno gli chef stellati saranno devoluti a 3 associazioni che operano nel territorio messinese:

  • il Cirs, che si occupa del reinserimento sociale di donne in difficoltà;
  • Onlus Autismo, che si occupa di rendere autonomi e dare un posto nella società ai bambini e ragazzi affetti da autismo, ma anche di sensibilizzare la cittadinanza su questa tematica;
  • Fondazione Aurora Onlus Centro Clinico NeMo Sud, l’eccellenza messinese nella cura delle malattie neuromuscolari.

«Per noi è un privilegio poter collaborare e stare a fianco di questa importante manifestazione – ha dichiarato l’amministrazione dell’associazione Onlus Autismo – che cresce di anno in anno e che ci permette di poter sensibilizzare la comunità sul tema dell’autismo. Il campo gastronomico è a noi molto vicino in quanto, da tempo, predisponiamo percorsi di inclusione lavorativa per i ragazzi, attraverso ristoranti della zona jonica. I fondi che raccoglieremo saranno utilizzati per fare nuovi progetti di inclusione e di autonomia, attraverso soggiorni fuori dal contesto familiare».

«Siamo grati all’organizzazione del Messina Street Food Festival per l’opportunità a noi data – ha affermato Letizia Bucalo, responsabile della comunicazione e raccolta fondi del Centro NeMo Sud. Che organizzazioni del terzo settore vogliano collaborare con noi e donarci il ricavato è lodevole: non è una cosa che fanno tutti. Quello con il Messina Street Food Fest è un buon esempio di sinergia, che tutti dovrebbero seguire. Per quanto riguarda la raccolta fondi abbiamo già avuto tante richieste di partecipazione e siamo vicini al Sold out per tutti gli show cooking. Con molta probabilità il ricavato sarà destinato a un progetto di supporto psicologico per le famiglie dei ricoverati della nostra struttura».

messina street food fest 2018Nel tendone degli show cooking si sono già esibiti, dopo il taglio del nastro di oggi, Pietro D’agostino e Giuseppe Biuso. Oggi, invece, saranno 3 gli chef che si esibiranno nel tendone del Messina Street Food Fest, mentre sabato e domenica sono in programma ben 4 spettacoli. Ecco il calendario completo.

Venerdì 12

Alle 18.30, ai fornelli ci sarà Ambra Gigante, chef del Ristorante “I Ruggeri” di Messina, che preparerà una ricetta originale e innovativa, già in carta nel ristorante messinese, “il gambero rosso a beccafico”.

Alle 20.00 si esibirà Seby Sorbello, chef patron del ristorante Sabir Gourmanderie di Zafferana Etnea, Presidente dell’Associazione Provinciale Cuochi Etnei e Presidente Nazionale di F.I.C. Promotion, molto conosciuto anche per importanti iniziative come Cibo Nostrum, di cui è organizzatore con Pietro D’Agostino. Sorbello racconterà l’evoluzione dell’arancino e ne proporrà 3 differenti tipologie.

A chiudere la serata, alle 21.30, il palermitano Giovanni Lullo, chef del Ristorante Cortile Pepe di Cefalù, formatosi alla scuola del tristellato Niko Romito, che proporrà il piatto “Il polpo e le panelle”.

Sabato 13

A partire dalle 12.00, si potrà assistere agli show cooking dell’Associazione Italiana Celiachia, sezione di Messina. Lo chef Giuseppe Conti del Ristorante “Il Torrente” di Capo d’Orlando preparerà le “Tagliatelle gluten free al profumo selvatico”.

Alle 18.30 sarà la volta dell’Istituto Alberghiero Antonello che, anche quest’anno, ha rinnovato la sinergia con Messina Street Food Fest. Una rappresentanza di studenti coordinati dai docenti sarà coinvolta in alcuni momenti dell’evento nell’ambito del progetto di alternanza scuola-lavoro. In rappresentanza della scuola ci sarà il Professor Nino Iannazzo, che mostrerà la preparazione della “Cassata di ricotta al forno con cremoso al cioccolato”, abbinato al cocktail “Essenza di Sicilia” realizzato dal Professor Porco.

Alle 20.00 e alle 21.30, spazio a due grandi classici rivisitati con estro dagli chef  Roberto Toro, executive chef del Grand Hotel Timeo di Taormina che preparerà il “Baccalà sfogliato alla ghiotta” e Paolo Romeo, executive chef del Ristorante Grecale di Messina che proporrà una innovativa versione del “pane cunzato” abbinato al gelato gastronomico.

Domenica 13

Quattro show animeranno la quarta e ultima giornata del Messina Street Food Fest. Domenica 14 si comincia alle 11.00 con gli Ambasciatori del Gusto messinesi Francesco Arena, Pasquale Caliri e Lillo Freni, che puntano a sorprendere il pubblico con 3 ricette al mojto, preparate con gli stessi ingredienti, riso 100% siciliano, ricotta e menta.

Nel pomeriggio a partire dalle 18.30 si esibiranno gli chef Giuseppe Raciti del ristorante Zash Country Boutique Hotel di Riposto, con una innovativa rivisitazione della “Parmigiana in carrozza con porcini dell’Etna”.

Alle 20.00 Licia E Nunzio Campisi del Ristorante Antica Filanda di Caprileone, padre e figlia accomunati dalla stessa passione per la cucina,  racconteranno il territorio nebroideo attraverso uno dei suoi prodotti tipici, il maialino nero allevato nei territori del Parco. I Campisi proporranno al pubblico un piatto che celebra l’autunno, la “Spalla di maialino nero farcita di castagne”.

Alle 21.30 toccherà a Natale Giunta, volto de “La Prova del Cuoco” di Raiuno, chef patron del Ristorante “Il Castello a mare di Palermo, abbassare il sipario sulla II edizione del Messina Street Food Fest con l’ultimo show culinario in cui realizzerà un “Macco di fave, guanciale di cinta senese, pane fritto, gambero rosso”.

(315)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *