L’innovazione al servizio della tradizione: a Gesso la Rassegna Popolare si finanzia grazie al crowdfunding.

L’incontro tra innovazione e tradizione è a volte più semplice di quello che possa sembrare. Non stupisce infatti che i ragazzi dell’associazione “Giovani e Volontari” che, per la quinta volta organizzano la Rassegna Popolare Ibbisota, abbiano deciso di lanciarsi in una campagna di crowdfunding su Eppela per trovare i fondi utili ad organizzare questo evento nel borgo di Gesso.

Le donazioni possono arrivare da qualsiasi persona o ente che disponga di una carta di credito e/o di debito.

Cosa è Rassegna Popolare Ibbisota?

Rassegna popolare IbbisotaLa rassegna vuole essere un momento per riscoprire le tradizioni agropastorali e culturali di tutta la Sicilia. Dai famosi e coloratissimi Carretti alla musica popolare suonata con strumenti come lo zufolo, la quartara, l’organetto e la ciaramella. La musica porta, come ovvio, a ballare le danze tipiche: la tarantella, u diavulecchiu e u ballu a chiovu.

Spazio poi anche alla tradizione orale con la poesia, rigorosamente in dialetto, e lo spettacolo dei pupi. Non mancherà, ovviamente, la gastronomia siciliana con i dolci a farla da padrone, con i cannoli e la Pignolata Messinese in testa. Una vera e propria “celebrazione della sicilianità che piano piano viene dimenticata nel corso degli anni dalle nuove generazioni”, così scrivono gli organizzatori nella pagina del portale Eppela.

Come ogni anno la rassegna si svolge nel borgo di Gesso, (Ibbusu in lingua dialettale che deriva a sua volta dal latino Gypsum) e l’edizione 2017 è in programma per il 16 agosto prossimo.

Come contribuire?

Gli organizzatori vogliono che la Rassegna Popolare Ibbisota diventi “un punto di riferimento della cultura siciliana”. Per fare in modo che ciò si realizzi è necessario l’aiuto di tutti. Basta infatti andare sul portale Eppela e fare la propria donazione attraverso carta di credito o di debito. In base al contributo donato ci sono una serie di ricompense che vanno dalla semplice degustazione alla targa ricordo. Le ricompense possono essere lette tutte qui. I fondi andranno a finanziare le spese necessarie affinché la rassegna si possa svolgere nel migliore dei modi.

Il crowdfunding è anche un modo per far conoscere attraverso il web un mondo che è legato alle tradizioni e al passato, un mondo che sembra non avere alcun legame con la modernità. È una valutazione errata ed esperimenti come quello portato avanti dall’associazione “Giovani e Volontari” ne è un esempio.

Un’iniziativa da promuovere, seguire e, permettetecelo, sostenere.

(107)

Categorie

Eventi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *