Festa della Marineria. Zona falcata aperta al pubblico e cultura del mare

festa marineria II edizione

Messina. È stata presentata questa mattina, presso l’Aula Magna del Rettorato, la II edizione della Festa della Marineria, in programma a Messina dal 5 all’8 ottobre. Per quattro giorni il fulcro della manifestazione sarà la base navale della Marina Militare, aperta al pubblico sia di mattina che di pomeriggio, con la possibilità di vedere da vicino le unità navali presenti, tra cui la goletta Palinuro che ha appena terminato la campagna d’Istruzione nel Mediterraneo Orientale in favore degli allievi sottufficiali.

Nel corso della manifestazione sarà inoltre possibile visitare mostre di reperti storici, uniformi e modelli di unità navali della Marina Militare.

Festa della Marineria: esercitazioni, stand e mostre

Molti gli appuntamenti in programma: i palombari della Marina Militare saranno quotidianamente impegnati in attività tecniche e dimostrative finalizzate a far conoscere le realtà dei reparti subacquei della Marina; un elicottero della stazione elicotteri di Catania effettuerà un’attività dimostrativa di recupero naufrago, mentre circa 40 stand espositivi tematici consentiranno ai visitatori di avvicinarsi al mondo delle Istituzioni, delle Forze Armate e dei Corpi Armati, ma più in generale alla cura e al rispetto per il mare.

Diversi convegni e attività culturali avranno come tema centrale la salvaguardia dell’ambiente marino, la “marittimità” della città di Messina e la Marina Militare quale risorsa per il territorio.

Su questi argomenti ruoteranno una serie di iniziative parallele, fra le quali un concorso di gastronomia dal titolo “Il mare fonte di cultura, gusto e sapore da Lepanto ad oggi” e un concorso artistico scolastico dal tema “L’evoluzione delle navi da Lepanto ad oggi”. Proprio la battaglia di Lepanto verrà rievocata attraverso mostre (fra cui quella relativa all’antica cartografia), esposizioni (di uniformi e modelli navali), dimostrazioni e regate veliche.

Un connubio virtuoso tra Marina e Università di Messina

Alla conferenza stampa di presentazione della Festa della Marineria hanno preso parte il Comandante Marittimo della Sicilia, contrammiraglio Nicola De Felice, il coordinare del Collegio dei Prorettori, prof. Giovanni Cupaiuolo, e il sindaco di Messina, Renato Accorinti.

«L’iniziativa a cadenza biennale – ha detto il contrammiraglio De Felice –  testimonia il virtuoso connubio fra la Marina Militare e l’Università di Messina. L’obiettivo che ci lega è quello di rispolverare la cultura del mare, in Sicilia e in particolar modo a Messina. Per rimettere in moto l’indotto attorno alla Marina ci vuole una base culturale forte e uno spirito di squadra solido capace di affrontare la sfida. Abbiamo intrapreso il percorso giusto».

Per il prof. Cupaiolo il fatto che ci sia una seconda edizione della Festa della Marineria è un motivo di orgoglio e «contemporaneamente significa che la formula della prima esperienza ha avuto successo. Siamo sicuri che la sinergia fra l’Ateneo e la Marina possa condurci ad instaurare una tradizione. Già in passato – ha aggiunto – abbiamo operato fruttuosamente nel campo della biologia marina e della subacquea e, come dimostra il ricco programma della manifestazione, stiamo per lanciare il Corso in Scienze e Tecnologie della navigazione. La Marina ha aderito con convinzione e di certo potremo ottenere molte soddisfazioni».

Entusiasta di questa seconda edizione si è detto anche il sindaco di Messina: «Non potevamo non approvare questa grande festa – ha dichiarato Accorinti – che nel suo primo anno ha registrato circa 12 mila presenze dei ragazzi delle scuole. Collaboriamo con la Marina e l’Ateneo, sicuri che il campo educativo sia quello che racchiude la maggiore forza del cambiamento. Insieme – ha concluso il primo cittadino – dobbiamo portare la cultura del mare nelle aule ogni giorno e non solo in occasioni simili. In questa nuova edizione desideriamo accrescere il numero delle presenze».

Calendario degli appuntamenti per la Festa della Marineria

Ecco, nel dettaglio, tutti gli incontri organizzati per questa seconda edizione dell’evento:

  • giovedì 5 ottobre, ore 09.30 – Cerimonia d’inaugurazione e presentazione del nuovo corso di laurea in “Scienze e Tecnologie della navigazione”
  • venerdì 6 ottobre, ore 18.00 – Presentazione del calendario della Marina Militare 2018 e focus giornalistico su tematiche con attinenza alla cultura del mare
  • sabato 7 ottobre, ore 17.00 – Corteo storico rinascimentale sulla rievocazione della “Battaglia di Lepanto”
  • domenica 8 ottobre, ore 08.30 – Regata velica d’altura nello Stretto di Messina “IX Trofeo della Marina e città di Messina”.

L’affascinante e riservato comprensorio della zona Falcata di competenza della Marina Militare sarà aperto al pubblico nei seguenti orari:

  • 5 e 6 ottobre dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00;
  • 7 ottobre dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 22.00;
  • 8 ottobre 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00

(736)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *