Presentati il libro della Jacobbi, la mostra “Il cinema sopra Taormina”e “Alberto il Grande”

TaorminaAlla vigilia dei Nastri d’Argento, venerdì 5 Luglio, è stato presentato il nuovo libro di Paola Jacobbi: Tu sai chi sono io (Bompiani). Al tavolo dei relatori, oltre alla stessa autrice, anche: Laura Delli Colli (presidente del Sindacato nazionale giornalisti cinematografici italiani), Claudio Masenza e Antonella Ferrara, nella veste di organizzatrice e moderatrice dell’incontro culturale. La giornalista Paola Jacobbi è una delle firme di punta di Vanity Fair e da anni racconta, attraverso le sue interviste, i personaggi del mondo dello spettacolo. «Arianna — è stato spiegato durante la presentazione del libro — è una trentenne disoccupata. L’azienda alimentare per cui lavorava è andata a gambe all’aria dopo uno scandalo. Annamaria è la bella moglie del miliardario Triplo Cognome. Gabriele è un consulente specializzato nell’incitare le aziende a investire in attività di beneficienza per scaricare le tasse e rifarsi l’immagine. Tommaso è un regista cinematografico che, dopo un primo film di discreto successo, non ha più battuto un chiodo. Jenny è l’unica star italiana d’esportazione. Mariolina è una fashion designer che il mondo ci invidia. Per motivi diversi, si ritrovano tutti in Tanaquil, Paese immaginario dell’America Centrale. E, dopo quel viaggio, nessuno e niente, nemmeno il Tanaquil, saranno più gli stessi. Nell’arco narrativo di un anno, Arianna ci porta al centro del circo folle e contradditorio del glamour in nome della beneficenza: uno dei fenomeni che più hanno influenzato lo star system internazionale nell’ultimo decennio. Tra divi del cinema capricciosi, stiliste eccentriche, giornaliste ambiziose, uomini d’affari senza scrupoli, sempre in viaggio tra party, aste charity e festival del cinema, Tu sai chi sono io gratta con ironia sotto le paillettes e trova la cattiveria».

Intanto, nella Biblioteca comunale, si è ufficialmente aperta la mostra Il cinema sopra Taormina, a cura di Ninni Panzera. All’inaugurazione erano presenti anche il regista Carlo Verdone (accompagnato dal fratello Luca) e il maestro Ennio Morricone. Grande emozione tra i numerosi visitatori dell’esposizione, che è un vero e proprio viaggio in quasi 100 anni di storia del cinema italiano e straniero attraverso locandine, manifesti, cineromanzi e foto di scena dei circa 40 film girati interamente o in parte nella “Perla dello Jonio”. All’apertura della mostra era presente anche il neo assessore comunale al Turismo, Salvo Cilona.

 

Carlo e Luca Verdone, inoltre, venerdì 5 luglio, al cine-teatro “S. Giorgio”, davanti a numerosi appassionati di cinema, hanno presentato il documentario “Alberto il Grande”, ovvero una dedica affettuosa dei Nastri d’Argento al più grande interprete della commedia italiana, Alberto Sordi. «È un documentario che regala emozioni – ha spiegato Carlo Verdone all’intera platea – e colgo l’occasione per elogiare pubblicamente mio fratello Luca che ha svolto un lavoro davvero egregio». A raccontare la vita e la carriera di Sordi, le testimonianze di amici, registi, colleghi, collaboratori e studiosi, tra i quali Franca Valeri, Gigi Proietti, Pippo Baudo, Claudia Cardinale, Gian Luigi Rondi, Goffredo Fofi, Ettore Scola, Enrico e Carlo Vanzina e Christian De Sica. Alla proiezione del documentario, oltre ai due registi, in sala era presente anche il maestro Ennio Morricone.

 

(36)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *