Cinema a Messina. Tra le aule dell’Istituto Nautico il nuovo film di Salvo Grasso

Foto dell'Istituto Nautico di MessinaCiak! Si gira. Dove? A Messina, e più precisamente all’Istituto Nautico Caio Duilio, diretto dalla professoressa Maria Schirò. Il regista messinese Salvo Grasso ha scelto le aule dell’istituto di via La Farina per girare alcune scene del suo nuovo film, “Il Buonista”.

Il film sarà suddiviso in sei episodi e avrà tra i suoi protagonisti: il duo comico Toti e Totino; il catanese Mario Opinato (Il falco e la colomba, Annamaura); Enrico Guarneri, attore teatrale catanese conosciuto ai più come Litterio e Guia Jelo, nota per la sua interpretazione in “Stare Fuori”, che le è valsa il premio come miglior attrice protagonista al Napoli Film Festival del 2010.

Foto dell'attore Enrico Guarneri, conosciuto come LitterioUno dei sei episodi si svolgerà nelle aule dell’Istituto Nautico di Messina e avrà come nucleo narrativo la guerra ideologica tra due docenti: «uno insegna religione (l’attore catanese Mario Opinato) – spiega il regista Grasso – e l’altro filosofia (Litterio). Entrambi tengono una lezione “identica” sul significato del crocifisso».

«Il film – prosegue il regista – vuole evidenziare il modo in cui si pongono le nuove generazioni davanti a tematiche di grande attualità quali l’ateismo e il cattolicesimo e, ci auguriamo, possa ottenere un buon gradimento da parte del pubblico».

Foto dell'attore Mario OpinatoL’uscita del film “Il Buonista” è prevista, in linea di massima, entro la fine del 2017 con un’anteprima nazionale a Messina, Roma e Milano.

Ma l’attenzione all’ambito del sociale, ai giovani, alla loro visione del mondo e alla loro educazione non sono temi nuovi all’opera di Grasso. Il suo progetto precedente, la pellicola “Annamaura” del 2012, ha visto come protagonista una giovane ragazza, figlia di un giudice dell’antimafia, che ha perso entrambi i genitori per mano della criminalità organizzata. Il film si proponeva, tra le altre cose, di evidenziare l’importanza, per i giovani, dell’educazione alla legalità ed è stato proiettato nel corso del 2013 in diverse scuole di Messina, Milazzo e Barcellona Pozzo di Gotto.

Gabriella Fiorentino

(586)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *