Va a casa dell’ex armato di bastone: arrestato 48enne per atti persecutori

I Carabinieri hanno arrestato per atti persecutori un 48enne della provincia di Messina: l’uomo, che ieri si era recato a casa dell’ex convivente portando con sé un bastone, è stato beccato in flagranza di reato e sottoposto agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.

Ieri sera, i Carabinieri della Stazione di Montalbano Elicona hanno arrestato, in flagranza di reato, T.P., 48enne di Basicò, ritenuto responsabile del reato di atti persecutori nei confronti della ex convivente.

L’uomo è stato bloccato dai militari dell’Arma di Montalbano Elicona nelle vicinanze dell’abitazione della vittima ove si era appena recato, armato di un bastone di legno, mettendo in atto l’ennesimo episodio di minacce nei confronti della ex convivente.

Gli accertamenti svolti dai militari hanno permesso di ricostruire le reiterate condotte minatorie commesse dal 48enne all’indirizzo della donna che è stata più volte seguita nei suoi spostamenti. Inoltre, il comportamento posto in essere nel tempo dall’uomo ha determinato nella donna e nei suoi familiari conviventi uno stato di perdurante preoccupazione per la loro incolumità personale, costringendoli a mutare le proprie abitudini di vita.

Al termine delle formalità di rito, su disposizione del Sostituto Procuratore di turno presso la Procura della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto, Dott. Alessandro Liprino, l’arrestato è stato accompagnato presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida.

Fonte: Legione Carabinieri “Sicilia” – Comando Provinciale di Messina

(108)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *