Turista sbadato perde borsello con 23mila euro. Operaia lo trova e lo consegna ai Carabinieri

soldi che volanoL’abitudine di portare tutti i suoi averi con sé durante le vacanze, stava per costare cara a uno sbadato turista francese. L’uomo ogni anno trascorre il periodo estivo nella sua casa di Valdina e ieri pomeriggio si è recato alla stazione dei Carabinieri di Fondachello Valdina per denunciare il presunto smarrimento del suo borsello. Il turista in preda alla disperazione, con qualche difficoltà linguistica, ha spiegato ai militari di aver perso un borsello contenente tutti i suoi documenti personali e la considerevole somma in denaro di  € 23.450,00 in banconote di vario tagli.

Appresa tale notizia i Carabinieri di Fondachello Valdina agli ordini del Maresciallo Aiutante Carmelo Carbone hanno dato il via alle ricerche. Proprio mentre gli agenti perlustravano il territorio, al Comando si presenta un’operaia del luogo che riferisce di aver rinvenuto a pochi passi dalla propria abitazione un borsello pieno di soldi.

La donna che conosce da sempre i Carabinieri della Stazione di Fondachello Valdina, e nei quali evidentemente ripone piena fiducia, ha raccontato di essere stata incuriosita da questo oggetto sul ciglio della strada e di aver pensato subito di rivolgersi alla stazione vista la cospicua somma contenuta nel borsello.

I Carabinieri, che poche ore prima avevano raccolto la denuncia di smarrimento del turista francese, hanno immediatamente contattato il signore francese che aveva ormai perso le speranze. Quando l’uomo è giunto al Comando i militari gli hanno riconsegnato tutto il denaro. II turista, incredulo ed emozionato, ha avuto anche modo di conoscere e ringraziare la sua “benefattrice” per questo ammirevole gesto. La donna ha accolto con gioia tali ringraziamenti, quasi sorpresa, per un’azione che riteneva quasi scontata e dovuta per qualsiasi cittadino onesto.

Il pensionato francese ha ringranziato commosso i Carabinieri e la donna, promettendo di raccontare, per il resto della sua vita, anche in Francia, questa bella storia, non dimenticando mai il nobile gesto di una cittadina onesta e la sua assoluta fiducia nei Carabinieri e nelle istituzioni.

 

 

(359)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *