Taormina. Tre arresti per spaccio di droga e lesioni aggravate

Foto sicurezza G7 Pari Opportunità Taormina - CarabinieriTaormina. Sono stati arrestati tre soggetti dalla Compagnia Carabinieri di Taormina, per detenzione ai fini di spaccio di droga, lesioni personale aggravante e un arresto in ottemperanza ad ordine esecuzione di detenzione domiciliare.

Si tratta del 51enne Francesco Smiroldo di Savoca, già noto alle forze dell’ordine per lesioni personali aggravate nei confronti del padre. L’uomo ha tentato di farsi consegnare dal padre una somma cospicua di denaro colpendolo ripetutamente alla testa con un bastone. Il soggetto è stato trattenuto nel carcere di Giardini Naxos in attesa del rito per direttissima.

Arrestato a Santa Teresa di Riva il 65enne Salvatore Castorina per spaccio di marijuana. L’uomo è stato sorpreso mentre cedeva, dietro compenso, un involucro contenente della sostanza stupefacente. Durante la perquisizione la somma di denaro è stata rinvenuta e sequestrata e sarà depositata presso il conto corrente dello Stato. L’uomo si trova attualmente agli arresti domiciliari.

A Letojanni l’ultimo arresto dei Carabinieri ai danni del 54enne Paolo Giovanni Longo, in ordine ad un esecuzione di detenzione domiciliare emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Messina, ufficio esecuzioni penali, dovendo lo stesso espiare una pena di mesi 7 scaturito da un arresto dei carabinieri nel 2014 per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

(180)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *