Spaccio di droga e alcol a minorenni: nel mirino locali notturni e discoteche

Foto di auto della polizia di stato in notturna, con le sirene acceseProseguono le operazioni di contrasto dello spaccio di droga da parte della Polizia di Stato nel territorio di Patti, in provincia di Messina: nel mirino, in particolare, locali e discoteche notturne, ma anche le scuole.

Sicurezza e lotta al contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti. Questo l’obiettivo della Polizia di Stato impegnata nelle ultime settimane in servizi specifici a Patti. Servizi potenziati in modo particolare nelle aree di aggregazione giovanile come locali e discoteche notturne.

Le appena trascorse festività legate al Carnevale hanno visto i poliziotti del locale Commissariato di Pubblica Sicurezza in prima linea nel controllo di persone e veicoli che hanno portato alla denuncia in stato di libertà di una donna trovata in possesso di 14 grammi di marijuana e di un bilancino di precisione, nonché alla segnalazione all’Autorità Amministrativa di un giovane per detenzione di cocaina.

Particolare attenzione dei poliziotti con sopralluoghi a tappeto presso gli esercizi pubblici che somministrano bevande alcoliche. Durante il sopralluogo presso uno dei ritrovi giovanili della locale vita notturna, i poliziotti ne hanno sanzionato e segnalato il titolare dopo aver verificato la somministrazione di alcolici a minori di anni 18.

Proseguono, inoltre, i servizi di controllo nell’ambito dell’operazione Scuole Sicure, promossa dal Dipartimento della Pubblica Sicurezza.

Unitamente a personale della Squadra Cinofili della Questura di Catania, i poliziotti hanno effettuato verifiche capillari nei pressi di scuole ed istituti scolastici monitorando le zone maggiormente a rischio. Grazie al prezioso contributo delle unità cinofile, i poliziotti hanno rinvenuto dosi di sostanza stupefacente che i successivi accertamenti operati  dal Gabinetto di Polizia Scientifica hanno confermato essere marijuana.

Fonte: Questura di Messina

(287)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *