Messina. Controlli al concerto di Vasco Rossi: droga, patenti ritirate e 22 denunciati

Messina - controlli della Polizia al concerto di Vasco RossiIl concerto di Vasco Rossi, tenutosi ieri allo Stadio San Filippo, è stato un vero successo anche dal punto di vista dell’Ordine Pubblico. Dopo intensi mesi di lavoro di squadra e di preparazione, le Forze dell’Ordine e gli altri attori istituzionali hanno assicurato che l’evento si svolgesse in un contesto di sicurezza e tranquillità. Nell’arco della giornata, i costanti controlli hanno portato a:

  • sequestro di sostanza stupefacente del tipo hashish, marijuana e cocaina;
  • numerose le segnalazioni alla Prefettura per stupefacenti;
  • ritiro patenti;
  • sequestro di autovetture;
  • verbali per violazione al Codice della Strada.

La Guardia di Finanza ha, inoltre, denunciato 22 persone per possesso di materiale contraffatto e ricettazione e segnalato alla Prefettura e alla Camera di Commercio soggetti per commercio abusivo e violazione al codice del consumo.

Una cabina di regia che ha saputo gestire con professionalità, valorizzando le competenze di quanti a vario titolo hanno dato un contributo prezioso al buon esito dell’evento, una manifestazione complessa soprattutto per il numeroso afflusso di pubblico proveniente dal sud Italia e non solo.

La perfetta sinergia tra Prefettura, Questura, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza, nonchè Polizia Locale e Polizia Metropolitana, Vigili del Fuoco, Servizio emergenza 118, Azienda Trasporti Municipalizzata e società organizzatrice dell’evento ha consentito l’ottimale gestione dell’apparato disposto con ordinanza dal Questore di Messina Mario Finocchiaro, a seguito di numerosi tavoli tecnici tenutisi in Questura.

(1640)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *