Rubano barche “a traino”… arrestati dai Carabinieri

carabinieritaI Carabinieri di Taormina hanno arrestato due persone, rispettivamente un 23enne catanese e un 30enne di Letojanni, responsabili di furto aggravato di tre imbarcazioni.

A far scattare l’allarme il proprietario delle barche, ormeggiate in un tratto di mare antistante il Comune di Sant’Alessio Siculo, che ne ha notato l’assenza. I due uomini, con l’ausilio di una barca in loro possesso hanno trainato al largo le tre appena rubate.

Ad avvistarli mentre le trascinavano a riva verso un tratto di costa di Chillemi a Letojanni, una pattuglia dei Carabinieri di Taormina, in servizio esterno di perlustrazione, allertata dalla Centrale Operativa.

I militari dell’Arma, raggiunta prontamente la località, li hanno bloccati e arrestati.  Ad essere consegnati alla giustizia sono stati: Fabio Raneri, nato a Taormina, residente a Letojanni, idraulico, già noto alle Forze dell’Ordine, e Dino Diolosà, nato a Biancavilla, 23 anni, e residente ad Adrano (Ct), incensurato, i quali devono adesso rispondere di furto aggravato.

I due uomini sono stati condotti nella Casa Circondariale di Gazzi e le tre imbarcazioni restituite al legittimo proprietario.

(36)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *