Ratti, insetti e serpenti. Pericolo igienico-sanitario al Torrente Bisconte-Catarratti

torrente 1Trai i tanti disagi a cui devono far fronte gli abitanti di Bisconte-Catarratti ora anche quelli derivanti dalla mancata esecuzione di scerbatura  e pulizia del torrente. A preoccuparli è in modo particolare il pericolo igienico-sanitario che potrebbe derivare dall’assenza di una corretta e adeguata pulizia della zona. Il torrente in questione — secondo quanto riportato anche dall’ex  Presidente della VI Circoscrizione, Agatino Bonarrigo — si troverebbe in un  totale stato di abbandono: «Dopo l’intervento di bonifica dei rifiuti speciali, eseguito dall’Ato 3 nei mesi scorsi,  il luogo è ora intasato da erbacce varie, cresciute esponenzialmente,  che agevolano il proliferare di ratti e insetti vari. Nell’abitazione  del Sig. Morvillo a Bisconte sono stati ritrovati anche dei serpenti». Questa condizione precaria, oltre a generare il timore di un possibile  pericolo igienico-sanitario, «potrebbe — sottolinea Bonarrigo — creare un vero e proprio pericolo per l’incolumità delle persone con  il sopraggiungere delle prossime piogge». Pertanto, l’ex presidente circoscrizionale interroga il Commissario Straordinario del Comune, Luigi Croce, il Dirigente del Dipartimento Urbanizzazioni Primaria e Secondaria, l’ingegner Amato, e il Presidente di MessinAmbiente, Armando De Maria, affinché provvedano con la massima urgenza alla programmazione degli interventi di scerbatura e risagomatura dell’alveo del torrente Bisconte-Catarratti, «e a dare — conclude — le giuste risposte ai cittadini che attendono da tanto tempo quest’operazione».

(59)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *