Presunto concorso truccato al Policlinico: chiesto rinvio a giudizio ex DG Pecoraro e altri 4 indagati

policlinico bella per nuovoIl Pubblico Ministero Annalisa Arena ha chiesto il rinvio a giudizio dei cinque indagati per il presunto concorso truccato per addetto stampa al Policlinico di Messina, nel 2011, nel quale risultò prima la giornalista pubblicista Valeria Arena, superando nel punteggio due giornalisti professionisti ed altre due pubbliciste di provata esperienza.

Compariranno davanti al gup il prossimo 30 marzo: Valeria Arena, la giornalista Alessandra Ziniti, il capo ufficio stampa ISMETT, Laura Oddo, l’ex direttore generale del Policlinico, Giuseppe Pecoraro, e la segretaria del concorso e oggi direttore Risorse Umame, Giuseppa Sturniolo.

L’inchiesta scattò a seguito dell’esposto presentato dal giornalista professionista Gianluca Rossellini, secondo nella gradutoria, che denunciò sospette irregolarità nella gestione del concorso.

La procura avrebbe ravvisato una violazione del principio di imparzialità della Pubblica Amministrazione “che impone il divieto di ingiustificate preferenze e favoritismi, in manifesta sperequazione con la valutazione dei titoli degli altri candidati, nonostante avessero esperienza professionale di addetto stampa ed esperienza professionale generale”.  Valeria Arena, inoltre, apponendo la firma ai propri elaborati, avrebbe consentito di identificare l’autore degli stessi prima della valutazione, dato che avrebbe imposto l’eliminazione dal concorso da parte della commissione.

(1563)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *