Messina. Violenza e minacce contro madre e padre: in carcere 42enne

Foto auto della PoliziaLa Polizia di Stato ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un 42enne di Messina accusato di maltrattamenti nei confronti dei genitori. L’uomo, che da quanto è emerso assumeva droghe, è accusato di aver più volte aggredito madre e padre per estorcergli denaro.

Nella giornata di ieri, il personale della Squadra Volanti della Questura di Messina ha eseguito l’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un messinese di 42 anni, già detenuto per altra causa.

Dalla ricostruzione dei fatti è emerso che il quarantaduenne, assuntore di sostanze stupefacenti, per anni aveva posto in essere una serie di condotte violente, moleste e aggressive nei confronti dei propri genitori, provocando loro un grave stato di ansia e paura. Nonostante ciò, il padre e la madre non lo avevano mai denunciato, sperando che la situazione potesse migliorare. Al contrario, con il passare del tempo, gli atti di violenza sono diventati sempre più frequenti, fin quando le vittime non hanno più potuto rimandare le richieste di intervento alle Forze dell’Ordine.

Negli ultimi episodi, avvenuti nel recente passato, il quarantaduenne aveva minacciato e aggredito i genitori poiché intendeva sottrarre loro gli arredi di casa al fine di venderli, così ottenendo un profitto con il quale potersi procurare altro stupefacente.

Pertanto, il soggetto, ora denunciato, è stato destinatario di un’ordinanza di applicazione della misura della custodia cautelare in carcere per il reato di maltrattamenti in famiglia e tentata estorsione, eseguita ieri dai poliziotti delle Volanti della Questura di Messina su disposizione del Giudice per le Indagini Preliminari.

Fonte: Questura di Messina

(218)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *