Messina. Sequestrata un’altra discarica a cielo aperto nella zona Sud

discarica repertorio

foto di repertorio

Sequestrata l’ennesima discarica abusiva a Messina, per la precisione nella zona di Cumia dove la Polizia Municipale ha posto i sigilli a un’area di circa 100 metri quadri colma di rifiuti di ogni tipo, assi di legno, materiali edili, persino una sedia di plastica.

Continuano così le azioni di repressione dell’abbandono dei rifiuti lungo il territorio comunale di Messina. L’intervento di ieri mattina, effettuato dalla sezione Tutela del Territorio con in testa l’ispettore commissario Giovanni Giardina, è infatti solo l’ultima in ordine di tempo di una serie di operazioni analoghe, mirate a scovare ed eliminare le tante discariche abusive sparse in aree più o meno periferiche della città dello Stretto.

Nel corso delle operazioni della mattinata il presunto responsabile è stato individuato e segnalato all’Autorità Giudiziaria. La Polizia Municipale, inoltre, ha sequestrato il furgone con cui i materiali venivano trasportati sul posto, ha staccato multe per violazione del Codice della Strada (nello specifico, per l’assenza dei documenti necessari per la circolazione) ed elevato sanzioni per violazione del codice dell’Ambiente 152/2006.

Ma quella contro l’abbandono illecito dei rifiuti è una battaglia sempre aperta nel territorio metropolitano di Messina, basti pensare al sequestro dello scorso 9 agosto di una discarica abusiva contenente materiale pericoloso nel Comune di Pagliara. Da ultimo, si ricorda lo sfogo sui social dello stesso sindaco Cateno De Luca in merito alla situazione di Fondo Pugliatti.

(183)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *