Messina. Netturbino aggredito a sprangate mentre spazzava a Piazza Cairoli

aggressione netturbino piazza cairoli messina«All’alba di questa mattina un anziano ha colpito alla testa con una spranga il netturbino del quartiere, impegnato nella pulizia di Piazza Cairoli. La motivazione è stata: “se spazza si alza polvere”».

E’ questa la denuncia pubblicata da Messinaservizi Bene Comune sulla pagina Facebook ufficiale dell’azienda. Un episodio che, a quanto si legge, è il finale di una vicenda che durava da tempo.

«Era da un po’ infatti che l’anziano creava disagi agli spazzini con provocazioni e insulti. Oggi ha optato per la via più diplomatica».

L’azienda sottolinea che, purtroppo l’operatore aggredito oggi non è il primo ad essere stato infastidito durante lo svolgimento del lavoro. Diversi anche i commenti ricevuti, sempre sui social, che criticano l’attività di Messinaservizi Bene Comune. «Nella nostra pagina, con un commento ad un post, qualcuno ha persino contestato la rimozione delle foglie secche dal marciapiede perché “davano un tocco di natura”».

Da qui il quesito posto a tutti i messinesi: «Come possiamo soddisfare le necessità di pulizia e decoro urbano per il messinese? Visto che quando i nostri operatori puliscono ricevono insulti, lamentele e, se capita, randellate e quando non puliscono si accusa l’Azienda di inefficienza per la sporcizia presente nelle strade».

Il post su Facebook si conclude con un vero e proprio appello alla cittadinanza: «Aiutateci a lavorare meglio per la città, scusateci se facciamo rumore all’alba con le spazzatrici, scusateci se facciamo polvere, portate pazienza.

Per Messina, per i suoi cittadini ma anche per i suoi spazzini che non possono essere insultati o peggio feriti solo perché svolgono il proprio lavoro».

(1125)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *