Messina. Morta al Piemonte dopo una caduta: due medici rinviati a giudizio

Foto dellOspedale PiemonteMessina. Rinviati a giudizio per omicidio colposo, dal Gup Simona Finocchiario, due medici accusati della morte di Rosa Orioles, 81enne deceduta nel 2013 all’Ospedale Piemonte. Secondo l’accusa si tratta del medico ortopedico che era di reperibilità quel giorno e che, chiamato per la visita, non si sarebbe presentato e del medico che non diagnosticò l’ischemia coronarica, pur visitando la paziente.

La donna era stata ricoverata all’Ospedale Piemonte per una frattura del collo del femore: operata la donna superò l’intervento senza problemi, ma la notte tra il 2 e il 3 febbraio accusò un malore che la portò alla morte la mattina successiva.

I due medici dovranno presentarsi davanti in Tribunale il prossimo 25 giugno, a difenderli gli avvocati Francesco Marullo di Codojanni e Antonio Di Maio.

(677)

1 Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *