In Calabria il business delle licenze ai bus. 69 indagati: otto sono messinesi

panettieri comuneCentosessantanove licenze sequestrate a ditte di trasporto, 69 indagati, tra questi 8 sono messinesi. Panettieri, provincia di Cosenza, sino a ieri aveva un “centro raccolta” ditte di trasporto. Un piccolo paesino di 342 abitanti vantava un edificio nella sua via Risorgimento. Un nome appropriato, visto che a risorgere, in quel paese arroccato sulle colline, era l’imprenditoria nel settore trasporti.
Panettieri era una sorta di raduno ditte trasporti che effettuano corse in pullman. Lì convergevano i titolari di bus da ogni parte, molti dalla Sicilia. Ben 150 finirono sotto la lente di ingrandimento della Magistratura nel settembre 2012. Arrivavano da Messina, Catania, Siracusa, Ragusa, Caltanissetta, Enna, Catanzaro e Vibo Valentia. Oltre un anno dopo, le indagini della polizia stradale hanno consentito di chiudere il cerchio, di scoprire che nel cosentino con soli 1000 euro si otteneva la licenza, con 700 la si rinnovava annualmente, per un incasso complessivo di circa 200mila euro che, a detta dell’accusa, finivano nelle casse del Comune.
E’ venuto alla luce un sistema: aziende, per lo più siciliane, fissavano la loro sede legale a Panettieri. Le aziende erano reali- scaturisce dalle indagini – ma le sedi erano fittizie. Pare addirittura che un’azienda risultasse avere sede legale in una stanza da letto di un’abitazione privata; un’altra aveva indicato come autorimessa un piccolo garage dove poteva sostare un motorino e non un pulmann.
Tra gli indagati, il sindaco di Panettieri, finito agli arresti domiciliari, un funzionario del Comune, un geometra del Municipio, il comandante dei vigili urbani, il responsabile di una cooperativa. Per i 69 indagati, a vario titolo, le accuse ipotizzate sono associazione a delinquere e falso.
Questi i nomi dei messinesi indagati:

Antonino Puleo, 40 anni, di Messina; Giovanni Greco, 35 anni, di Messina; Salvatore Franchino, 45 anni, di Giardini; Pietro Giorgianni, 45 anni, di Monforte San Giorgio; Samuele Giardina, 43 anni, di Patti; Sebastiano Paolo Brancato, 71 anni, di Santa Teresa Riva; Michele Maiolino, 51 anni, di Raccuja; Caterina Spadaro, 56 anni, di Taormina.

 

( nella foto il Municipio di Panettieri)

(51)

Categorie

Cronaca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *